18 giugno 2020

Itinerario nella Sicilia sud orientale

La Sicilia è la meta ideale per le vacanze in Italia praticamente tutto l'anno e, vista la sua estensione, per godere appieno delle sue bellezze è meglio dedicare abbastanza giorni per ogni zona, partendo magari da un tour della parte sud orientale.

Questa bella regione offre davvero tante cose da vedere tra città esempi dell'architettura barocca, siti archeologici, bellezze naturali e ampie spiagge.

Questo che propongo è un itinerario di una settimana nella parte su orientale dell'isola con alcune chicche per chi vuole visitarla in 10 giorni.

Itinerario nella Sicilia sud orientale: Ortigia
Piazza del Duomo a Ortigia


Itinerario nella Sicilia sud orientale


Arrivando in aereo la prima tappa del viaggio è sicuramente la città di Catania, che meriterebbe un soggiorno di almeno due giorni. Da qui si può decidere se risalire verso Taormina o scendere subito nella zona di Siracusa e continuare il tour della Sicilia orientale.
Per l'organizzazione delle varie tappe del viaggio si può tenere conto dei propri interessi perché molti preferiscono fare una vacanza di mare e relax, altri vogliono dedicarsi a escursioni nella natura e tante persone prediligono una vacanza culturale con visite a musei.
In questa guida suggerisco un itinerario che possa andare incontro alle esigenze di persone che amano una vacanza attiva ma senza tralasciare l'aspetto culturale.

Sicilia sud orientale: Catania e l'Etna


Catania è un'elegante città che si può visitare in un giorno a piedi. Il cuore del centro storico sono via Etnea sulla quale si affacciano negozi e palazzi storici e la piazza del duomo con la Fontana dell'Elefante.
Oltre alle chiese, simbolo dello stile barocco, una tappa cittadina è il folcloristico mercato del pesce.
Chi è interessato all'aspetto culturale del viaggio può visitare il Museo civico al Castello Ursino, il Teatro e l'Anfiteatro romano.
La città si può visitare anche con una guida per poter assaporare ogni aspetto del viaggio.

Per un po' di relax dopo la camminata si può andare al parco di Villa Bellini.



Dalla città si vede la mole dell'Etna, il vulcano più alto d'Europa, e chi ama la natura e il trekking deve riservare almeno un giorno e mezzo alla visita perché solo l'escursione ai crateri sommitali richiede sei ore.
Chi, invece, desidera solo fare una passeggiata sulla montagna vicino ai crateri silvestri può stare qui soltanto mezza giornata e usufruire di una delle escursioni giornaliere.

Centro storico di Catania
Edificio in Piazza del Duomo a Catania


Sicilia sud orientale: Taormina e le Gole Alcantara


Taormina è una tappa imperdibile in un tour della Sicilia orientale seppure sia sempre molto affollata.
Nel borgo si possono vedere il bellissimo Teatro greco, che ancora oggi ospita spettacoli, l'Odeon romano, Palazzo Corvaja e passeggiare tra i vicoli del centro storico.
Una delle zone più incantevoli di Taormina è l'Isola Bella dove si sono diverse spiagge di ciottoli, mentre nella spiaggia di Mazzarò si trova la Grotta azzurra che è possibile raggiungere con escursioni in barca.
Il litorale si raggiunge benissimo dal centro di Taormina grazie alla funivia.

Da Taormina si possono fare diverse escursioni di mezza giornata.
Uno dei borghi che si possono visitare è quello di Castelmola che svetta sopra Taormina oppure si può andare alle gole dell'Alcantara per fare un trekking fluviale in questo posto meraviglioso che si è formato in seguito a un'eruzione. Le acque sono abbastanza fredde perciò sarebbe bene portarsi una muta oppure partecipare a un'escursione con una guida esperta.

Chi ha poco tempo può optare per un'escursione di mezza giornata da Giardini-Naxos per Taormina.



Sicilia sud orientale: Siracusa e Cavagrande


Una tappa da inserire nell'itinerario della Sicilia orientale è la città di Siracusa o meglio il suo centro storico, l'isola di Ortigia. Un luogo davvero delizioso con i suoi vicoli, le piazze e l'atmosfera che riporta indietro nel tempo. Altro luogo da vedere è il parco della Neapolis con il Teatro greco e l'Orecchio di Dioniso.

Da Siracusa si possono fare diverse escursioni in mezzo alla natura come quella a Cavagrande del Cassibile, che prende almeno mezza giornata, scendendo dal sentiero Carrubella. Ovviamnete si può stare più tempo per prendere il sole accanto ai laghetti che hanno acque gelide.

Un'altra escursione in mezzo alla natura da consigliare è quella alla Necropoli di Pantalica che è uno dei siti Patrimonio dell'Umanità UNESCO in Sicilia. Qui si possono percorrere diversi sentieri e, nel contempo, si possono vedere le tombe e le chiese rupestri incastonate nella montagna che ricordano molto quelle della Cappadocia.

Sicilia sud orientale: Noto e dintorni


Scendendo verso sud si arriva a Noto, la capitale del barocco siciliano, e qui si possono ammirare tanti palazzi, come Palazzo Nicolaci di Villadorata e Palazzo Ducezio, e diverse chiese.
Passeggiare in questa cittadina dai colori chiari è una delle cose imperdibili del viaggio in Sicilia ma, se si ha tempo, si può scendere sino alla Riserva di Vendicari dove è possibile camminare in mezzo alla natura per vedere la fauna selvatica, come i fenicotteri, e l'antica tonnara.

Proseguendo verso sud si arriva in uno dei borghi più belli della Sicilia, ovvero Marzamemi. Qui è una delizia passeggiare nel centro storico tra gli edifici dal fascino decadente e le antiche tonnare. Questo è anche uno dei paesi più fotografati per il contrasto tra la pietra chiara degli edifici, le piante che addobbano le vie e gli arredi colorati dei locali. Qui è consigliabile trascorrere almeno una serata per gustare una buona cena in uno dei ristoranti.

centro storico di marzamemi
Marzamemi


Sicilia sud orientale: Ragusa e Modica


Proseguendo il viaggio in questa zona della Sicilia si arriva a Ragusa, o meglio a Ibla la parte più antica della città. Qui si ammirano molti edifici in stile barocco percorrendo le strade acciottolate.

Un'altra mezza giornata si può dedicare a Modica, famosa per il cioccolato, e a Scicli che ha particolarità di avere alle spalle un'alta parete di tufo. Proprio in questo quartiere, chiamato Chiafura, è diventato un parco archeologico dove si possono vedere le case scavate nella roccia simili a quelle di Matera.

tempio della concordia valle dei templi
Valle dei Templi

Sicilia sud orientale: Agrigento


Per fare un itinerario ad anello che riporti si può arrivare sino ad Agrigento, la città famosa per la Valle dei Templi. Una giornata intera va riservata alla visita del sito archeologico e del centro storico che è stato riqualificato e perciò si possono trovare diversi alloggi nei vicoletti tra gli edifici in stile arabo.
Un paio d'ore si possono passare al mare nella Cala dei Turchi dove la parete bianca scende sino alle acque.
La città si può visitare comodamente anche con le bici elettriche o gli e-scooter, mezzi ecologici che permettono di risparmiare tempo per gli spostamenti.



Sicilia sud orientale: Villa romana del Casale


Tornando verso Catania si può percorrere la strada interna che passa a Piazza Armerina così da visitare uno dei siti archeologici più belli, ovvero la Villa romana del Casale. In questa antica dimora di epoca romana si ammirano tantissimi mosaici pavimentali e parietali di una bellezza unica e dai colori ancora vividi. Uno dei più begli esempi di decori di quell'epoca che si può vedere in Italia.

mosaico villa romana del casale piazza armerina

Sicilia sud orientale: Enna


Una sosta a Enna, breve deviazione dalla strada principale, consente di conoscere una città che non figura spesso nei classici itinerari turistici. Questo è il capoluogo più alto d'Italia e perciò permette di godere di una bella vista panoramica sulle valli, dall'Etna alle Madonie.

Nel centro storico si trovano diverse chiese, palazzi, il castello, la torre di Federico e la rocca di Cerere, altro punto panoramico.

panorama da enna


Tour in Sicilia sud orientale di 7 giorni


Avendo una settimana a disposizione per la vacanza si deve scegliere con estrema attenzione l'itinerario perché gli spostamenti in auto tra le varie località sono lunghi e portano via parecchio tempo per le visite.
Questo potrebbe essere un itinerario:
  • Giorno 1: visita di Catania
  • Giorno 2: visita di Siracusa e pernottamento a Cassibile
  • Giorno 3: visita di Noto, Riserva di Vendicari e Marzamemi
  • Giorno 4: visita di Ragusa e Modica e pernottamento ad Agrigento
  • Giorno 5: visita della Valle dei Templi e pomeriggio in spiaggia
  • Giorno 6: visita della Villa romana del Casale e pernottamento a Catania
  • Giorno 7: se si ha tempo si può visitare Taormina, altrimenti Acireale o solo Catania

riserva di vendicari
Riserva di Vendicari

Tour in Sicilia sud orientale di 10 giorni


Chi opta per una vacanza di 10 giorni in questa zona della Sicilia ha la possibilità di vedere tutto con più calma e di inserire nell'itinerario la visita ai siti che maggiormente interessano: naturali o culturali.

Un possibile itinerario potrebbe essere:
  • Giorno 1: visita di Catania e pernottamento sull'Etna
  • Giorno 2: salita ai crateri sommitali e pernottamento a Taormina
  • Giorno 3: visita di Taormina ed escursione alla Valle dell'Alcantara
  • Giorno 4: visita di Siracusa e pernottamento a Cassibile
  • Giorno 5: escursione a Cavagrande del Cassibile e Noto
  • Giorno 6: visita alla Riserva di Vendicari e Marzamemi, dove si soggiorna
  • Giorno 7: visita di Modica e Ragusa e pernottamento ad Agrigento
  • Giorno 8: visita della Valle dei Tempi e pomeriggio a Cala dei Turchi
  • Giorno 9: visita della Villa del Casale e di Enna e pernottamento a Catania
  • Giorno 10: visita di Catania

Come vedete dall'itinerario sono rimaste fuori alcuni posti come la necropoli di Pantalica o Scicli e non si ha moltissimo tempo da dedicare alla vita da spiaggia.
Per vedere bene le principali località della Sicilia sud orientale l'ideale sarebbe avere due settimane di tempo.

Sicilia sud orientale: le spiagge


Oltre alle spiagge di Taormina, Isola bella e Mazzarò, in questa parte della Sicilia ci sono bellissime spiagge, molte delle quali ampie e a libero accesso.
Praticamente in quasi tutto il litorale c'è la possibilità di andare in spiaggia da Acireale scendendo sino a Siracusa.

Le spiagge che consiglio sono quelle di Fontane Bianche, Lido di Noto e Calamosche nella Riserva di Vendicari, in quest'ultima si arriva dopo aver percorso uno sterrato.
Scendendo verso la punta più meridionale dell'isola si arriva a Porto Palo di Capopassero e qui la spiaggia più ambita è quella di fronte all'Isola delle Correnti.
A me personalmente non è piaciuta molto perché la sabbia è troppo sottile, mentre ho adorato, invece, le rocce bianche di Cala dei Turchi sia per la scenograficità e la comodità.

scogliera cala dei turchi agrigento
Cala dei Turchi

Come muoversi in Sicilia


Per avere maggior autonomia negli spostamenti è necessario noleggiare un'auto, anche perché molte zone di interesse naturalistico non sono raggiunte dai mezzi pubblici.
I prezzi giornalieri per l'affitto dell'auto sono contenuti, così come quelli delle tratte autostradali, molte delle quali sono gratuite.

Chi non ha la possibilità di noleggiare un auto dovrà rivedere l'itinerario per toccare solo le città più importanti tenendo conto dei maggiori tempi di percorrenza.
Possono essere utili per l'organizzazione del viaggio i siti del trasporto locale: Autolinee Interbus, Il sito Trenitalia e il sito dell'Azienda Siciliana Trasporti.

Dove alloggiare nella Sicilia sud orientale


Nell'itinerario di viaggio on the road nella Sicilia sud orientale si può optare per soggiornare due notti in ogni zona così da evitare di dover ogni mattina rifare la valigia.
In base alla mia esperienza consiglio di soggiornare a Catania in un albergo in centro città così da muoversi a piedi anche la sera.
Io avevo scelto l'hotel Europa che ha arredi datati ma si trova nella piazza centrale.

Chi sceglie di dormire sull'Etna così da fare l'escursione ai crateri può dormire al rifugio Sapienza.

A Taormina avevo dormito nell'hotel Isola Bella che ha il vantaggio della bella vista panoramica ma non ha un parcheggio riservato.

Nella zona di Siracusa consiglio l'hotel San Martino a Cassibile che si trova in un'ottima posizione per visitare Noto e la Riserva di Vendicari. La cosa che distingue questo albergo è l'ospitalità e l'ottima colazione con prodotti freschi preparati da loro.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.