giovedì 27 settembre 2018

Cosa vedere a Enna: una passeggiata nel centro storico

Nell'itinerario del mio viaggio in Sicilia non avevo inserito la visita di Enna ma arrivando da Piazza Armerina sono capitata praticamente sotto la città e perciò ho fatto una breve passeggiata nel centro storico.

Enna è situata su un altopiano oltre i 900 metri di altezza e perciò è il capoluogo italiano più alto. Proprio per la sua posizione offre bellissimi panorami dai diversi belvederi attorno alla città sulle valli attorno.

Lasciata l'auto fuori dal centro storico, nella parte alta della città, si può iniziare la visita percorrendo via Roma che corre pianeggiante e leggermente in salita sino al Castello di Lombardia.

Cosa vedere a Enna: passeggiata nel centro storico. il castello di lombardia
Il Castello di Lombardia visto dalla Rocca di Cerere


Cosa vedere nel centro di Enna



Girovagando nel centro storico di Enna avendo solo come meta il castello mi sono goduta la città e ciò che mi si presentava davanti agli occhi, a volte non avere aspettative fa scoprire angoli molto belli.

Le prime calde ore del pomeriggio estivo mi hanno spinta a cercare refrigerio nella parte in ombra delle vie che stavo percorrendo e una delle prima cose viste è stata la Chiesa di San Francesco d'Assisi che risale al '300. Se non fosse per la torre campanaria sembrerebbe quasi un palazzo nobiliare antico.

Chiesa di San Francesco d'Assisi


In Piazza Crispi ho visto aprirsi davanti a me il panorama della vallata e così ho percorso un tratto del Belvedere Marconi per osservare meglio la meravigliosa campagna siciliana.
In questa piazza alberata si può ammirare anche una graziosa fontana che raffigura il Ratto di Proserpina.

fontana del ratto di proserpina nella piazza del belvedere marconi
Fontana del Ratto di Proserpina

Davanti mi sono ritrovata il borgo arroccato di Calascibetta che ho riconosciuto grazie a un pannello che spiega quali borghi e quali montagne si possono scorgere, infatti lo sguardo spazia dall'Etna alle Madonie.

panorama su Calascibetta
Veduta su Caliscibetta

Sulla destra ho iniziato a vedere la sagoma del castello che non vedevo l'ora di ammirare da vicino perché le antiche fortezze hanno sempre qualcosa di estremamente affascinante.

castello di lombardia visto dal belvedere marconi enna

Proseguendo lungo la via principale sono passata davanti al Municipio che proprio quella sera avrebbe ospitato la finale di Miss e Mister Moda Sicilia e la chiesa di San Giuseppe con la facciata seicentesca e il campanile con tre finestroni.

chiesa di san giuseppe enna


Nelle vie del centro storico di Enna si susseguono tantissimi edifici religiosi come la Chiesa di Santa Chiara, rialzata dal piano stradale, e anche questa con una serie di tre campane affiancate.

chiesa santa chiara enna


La più bella chiesa è secondo me il duomo che risale all'epoca aragonese ma fu ristrutturato nel periodo barocco. Il porticato con la torre che s'innalza è molto caratteristico, questa è l'unica chiesa che ho visitato.

duomo di enna

All'interno ha tre navate separate da massicce colonne corinzie e i colori rosso e oro la fanno da padroni negli addobbi che penso fossero stati messi in occasione delle festività di Maria Santissima della Visitazione alla quale è intitolata la chiesa. A me sono piaciuti molto i decori sulle arcate.

interno del duomo di enna

La mia passeggiata nel centro storico di Enna è continuata osservando gli edifici antichi come il Palazzo Pollicarini che si trova nella bella piazza Colajanni di fronte alla chiesa di Santa Chiara.


palazzo pollicarini a enna


L'entrata di questo storica dimora gentilizia è un portale in pietra con una bella cornice intarsiata. Non è però l'unico bel palazzo di Enna ma sicuramente questa parte della città è la più caratteristica da vedere.

portale d'ingresso di palazzo pollicarini


Nella parte più esterna del centro storico si possono anche scorgere anonimi palazzoni che ricordano il ventennio con la loro architettura lineare come il Palazzo della Provincia.

palazzo della provincia enna

Proseguendo sono arrivata nel parco antistante il Castello di Lombardia che si trova nella parte più alta della città ed è una delle fortezze più grandi d'Italia.
Costruito in epoca medievale su un preesistente convento ha una struttura abbastanza bassa con un camminamento che corre lungo il perimetro mentre all'interno si trovano diversi cortili. In piedi restano solo 6 delle 20 torri sveve.

castello di lombardia enna


Oltrepassato il castello si può proseguire la visita di Enna arrivando sino alla Rocca di Cerere che è un grosso macigno sul quale un tempo sorgeva un tempio dedicato a Demetra.

la rocca di cerere enna

Oggi da qui si può osservare il bel panorama attorno alla città. Unica nota negativa la presenza di spazzatura in giro che fa capire come qui la gente "maleducata" venga a bere e fare altro la sera!

La mia visita a Enna è terminata qui ma volendo ci sono tante altre cose da vedere come il Museo archeologico di Palazzo Varisano e quello Alessi o la Torre ottagonale di Federico che si trova nella parte della città opposta a quella del castello.

Nessun commento:

Lascia un commento

Prima di commentare di invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.