25 settembre 2018

Escursione al Monte Altissimo dal Colle del Cipollaio

La mia escursione al Monte Altissimo è iniziata dal Colle del Cipollaio da dove ho iniziato il percorso quasi ad anello che mi ha portato in vetta attraversando tratti molto panoramici e vie di cava.

Questo percorso è relativamente semplice tranne alcuni punti che vanno fatti con cautela, naturalmente la difficoltà aumenta in caso di ghiaccio o nevischio sul terreno.

Il Monte Altissimo coi suoi 1.589 metri non è certo il più alto delle Alpi Apuane ma per la sua posizione a ridosso della Versilia dal litorale sembra molto alto, questa è la ragione del suo nome.

Escursione al Monte Altissimo dal Colle del Cipollaio. la vetta del Monte Altissimo
La vetta del Monte Altissimo vista dall'intaglio sopra la Cava del Fondone


Trekking verso la vetta del Monte Altissimo



Per l'escursione al Monte Altissimo dal Colle del Cipollaio si può arrivare al punto di partenza salendo da Levigliani e lasciando l'auto nei pressi della sbarra che segna l'inizio delle vie di cava.


capre apuane lungo la strada verso la cava delle cervaiole

Si sale lungo la larga strada sterrata e si gira poi a sinistra verso la Cava delle Cervaiole passando in mezzo alla faggeta. Qui ho avuto un incontro con le capre selvatiche apuane che spaventate sono scese sotto strada. Poverine, ho temuto per la loro incolumità. Io non avrei mai fatto loro del male!

veduta dalla cava delle cervaiole

Arrivati alla cava delle Cervaiole si può osservare il panorama sulla costa e sul crinale della montagna verso i monti Focoraccia e Carchio a destra e purtroppo osservando lo scempio fatto dall'escavazione del marmo.

panorama dalla cava delle cervaiole

Ora si prosegue il trekking a destra seguendo sempre i segni bianchi e rossi che in mezzo alla cava si rischia di perdere. Nei pressi di un edificio abbandonato si sale tra le roccette ammirando il bel panorama sulle Panie, il Sumbra e il Corchia.

lungo il sentiero 142 con sullo sfondo il Corchia

Il sentiero è ben segnato e prosegue a mezza costa anche su tratti costruiti molti anni fa dai cavatori come una scala fatta di pietre poste una sull'altra.

tratto del sentiero 142 con scalette in pietra


Dopo circa 1 ora e 30 dalla partenza si arriva a un intaglio dal quale si vede la cima del Monte Altissimo segnata dalla grande croce in ferro. Sulla sinistra si può vedere il crinale che si percorrerà per salire partendo dal Passo del Vaso Tondo.

intaglio sopra la cava del fondone e sullo sfondo la vetta dell'altissimo
Dall'intaglio si vede la vetta del Monte Altissimo

Da qui si vede in basso la Cava del Fondone verso la quale si scende prestando attenzione al ripido sentiero che passa tra sassi smossi e con un punto un po' insidioso nel quale bisogna usare le mani.


primo tratto del sentiero 143 dal vaso tondo
Il primo tratto del sentiero 143

Seguendo sempre la segnaletica del sentiero 142 si sale lungo un vecchio ravaneto verso il Passo del Vaso Tondo. Guardando in basso si vede il ripido sentiero che sale dalla Tacca Bianca che è per espertissimi delle montagna visto che presenta molti tratti esposti e stretti passaggi.


lungo il sentiero 143 verso la vetta dell'altissimo

Dal passo si prosegue lungo il sentiero 143 che corre a mezza costa e passa accanto a vecchie postazioni militari che ricordano che qui si combatté la Seconda Guerra Mondiale.

lungo il 143 con sullo sfondo le panie

Dopo circa 50 minuti si arriva in vetta percorrendo l'ultimo tratto lungo il pendio tra rocce ed erba.


ultimo tratto del sentiero verso la vetta del monte altissimo
L'ultimo tratto verso la vetta
Dalla vetta del Monte Altissimo lo sguardo spazia tra la costa e le vette delle altre montagne delle Apuane centrali e settentrionali e si riconoscono bene il Cavallo, il Grondilice e il Pisanino.

Purtroppo mentre percorrevo l'ultimo tratto del sentiero è salita la foschia che ha mi impedito di godere appieno della vista a 360° dalla vetta.

la vetta del monte altissimo tra le nuvole

La mia escursione è proseguita scendendo nuovamente verso il Passo del Vaso Tondo ma questa volta ho imboccato il sentiero a sinistra che scende verso la Cava del Fondone e qui ho proseguito lungo la via marmifera sino ad imboccare il sentiero 31 in direzione Falcovaia, ovvero verso destra.

panorama sulle apuane settentrionali dalla vetta del monte altissimo
Panorama dalla vetta 

La strada sterrata è molto ampia e passa tra boschi di faggi e abeti e in un tratto si fa anche una galleria.
Agevolmente si arriva all'auto terminando così la bella escursione al Monte Altissimo nuovamente al Colle del Cipollai.

veduta sulla cava del fondone e sulle apuane
Veduta sulla cava del Fondone e sulle Apuane dal passo del Vaso Tondo


Itinerario: Colle del Cipollaio (970) - Cava delle Cervaiole (1.150) - Passo del Vaso Tondo (1.390) - Monte Altissimo (1.589) - Passo del Vaso Tondo - Cava del Fondone - Colle del Cipollaio
Sentieri: via di cava - 142 - 143 - 142 - marmifera - 31 
Dislivello: 570 metri
Lunghezza: circa 10 Km
Tempo di percorrenza totale: 5 ore
Difficoltà: EE 

Nessun commento:

Lascia un commento

Prima di commentare di invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.