martedì 4 settembre 2018

Cosa vedere a Noto: capitale del barocco siciliano

Una delle tappe del mio viaggio on the road in Sicilia è stata la città di Noto che ho visitato in un caldissimo pomeriggio tornando dal trekking nella Riserva Orientata del Cassibile.

La città, capitale del barocco siciliano, mi ha accolto nelle sue vie contornate da bellissimi palazzi che ammiravo con attenzione per cogliere lo splendore di ogni particolare.

Il centro storico di Noto si snoda attorno a Corso Vittorio Emanuele e partendo dalla Porta Reale si può seguire un itinerario alla scoperta dei palazzi e delle chiese più belle.

Cosa vedere a Noto: capitale del barocco siciliano. palazzo ducezio
Palazzo Ducezio

Cosa vedere a Noto in mezza giornata


Nella mia passeggiata tra le vie di Noto ho ammirato i decori dei palazzi della capitale del barocco siciliano inserita tra i Siti Patrimonio dell'Umanità UNESCO assieme ad altre città siciliane per lo stile che le caratterizza.
Nel mio viaggio in Sicilia ho visitato solo Noto e Catania ma mi riprometto di tornare per conoscere le bellezze di Ragusa, Modica, Scicli, Caltagirone e Militello.

porta reale di noto

La maestosa Porta Reale, fatta costruire nel 1838 dal marchese Trigona di Cannicaro per accogliere il re Ferdinando II di Borbone, mi ha colpito per la semplicità dei decori e incuriosito nel vedere in alto delle figure particolari. Le sculture raffigurano un levriero, simbolo della fedeltà, una torre merlata, che simboleggia la forza, e un pellicano che rappresenta il sacrificio.

cortile interno di palazzo nicolaci
Cortile interno di Palazzo Nicolaci

Sono stata rapita dalla bellezza di alcuni scorci e soprattutto dai balconi di Palazzo Nicolaci di Villadorata con i mensoloni che raffigurano leoni, cavalli alati, chimere e figure antropomorfe.

uno dei balconi di palazzo nicolaci a noto

Il palazzo si trova in una via laterale e volgendo lo sguardo in alto si viene rapiti dalla sua bellezza tanto che consiglio assolutamente la visita degli interni. Il palazzo consta di 90 sale ma sono aperte al pubblico solo alcune del piano nobile. Grazie alla visita guidata, che costa solo 4 euro,  ho appreso molte curiosità su questa famiglia di origini calabresi che si è insediata a Noto e grazie alle tonnare si è arricchita.

particolare del mensolone di palazzo nicolaci a noto

Nelle sale si possono vedere i pavimenti dell'ottocento in ceramica di Caltagiorne e sulle pareti bellissimi trompe-l'œil ma il salone delle Feste è qualcosa di stupendo con affreschi che raffigurano i mesi e i segni zodiacali.

salone delle feste di palazzo nicolaci
Salone delle feste di Palazzo Nicolaci

Dalle finestre si gode di una bellissima vista sul Noto e affacciandomi ho potuto osservare meglio i mensoloni che tanto mi avevano affascinato dalla strada.

veduta dalla sala delle feste di palazzo nicolaci
Veduta dal salone delle feste: in primo piano Palazzo Ducezio

Uno degli edifici più belli da vedere a Noto è Palazzo Ducezio che si apre sulla via principale con una serie di arcate con colonne con capitelli ionici. Progettato nel 1746 su ispirazione dei palazzi francesi fu completato solo alla metà dell'ottocento eppure sembra più antico per la facciata con la pietra annerita dal tempo.
Il palazzo deve il suo nome al re dei Siculi nel 460 a.C. e merita la visita per la bellissima Sala degli Specchi a pianta ovale.

scorci di noto
Girovagando per Noto

Di fronte si trova la Cattedrale di San Nicolò con la bella facciata in stile tardo barocco con elementi neoclassici.
Purtroppo a seguito di un crollo gli interni sono stati ricostruiti negli ultimi anni e perciò non è nulla di particolare, almeno per me, mentre l'esterno è meraviglioso, sarà anche per l'antistante scalinata.

cattedrale di noto

Mi è piaciuta molto la Chiesa di San Francesco d'Assisi all'Immacolata per la sua posizione rialzata e la sua imponenza così come la barocca Chiesa di San Domenico con le colonne di ordine dorico e ionico e la parte centrale convessa che la contraddistingue.

Chiesa di San Francesco d'Assisi all'Immacolata
Chiesa di San Francesco d'Assisi all'Immacolata


chiesa di san domenico a noto
Chiesa di San Domenico

Sempre girovagando nel centro storico di Noto si può vedere la Chiesa di San Carlo al Corso che la calcarenite usata anche negli altri edifici barocchi della città la rende davvero bella. Anche qui si può notare il susseguirsi di colonne e la facciata leggermente convessa.

chiesa di san carlo al corso vista dalla cattedrale di noto
La Chiesa di San carlo al Corso vista dalla cattedrale 

La mia visita di un paio d'ore a Noto ha risentito molto del gran caldo perciò non ero invogliata a girare troppo, sicuramente arrivare qui la sera e godersi il tramonto che tinge di rosa le pietre degli edifici barocchi farà apprezzare maggiormente la bella cittadina.

6 commenti:

  1. Sembra davvero molto bella Noto, ricca di storia e di viuzze caratteristiche! Oltrettutto, dalle foto, i colori di questa città e delle sue architetture sembrano davvero belli e particolari!

    RispondiElimina
  2. Perfettamente d'accordo con te! Sono stata rapita dalla bellezza di Palazzo Nicolaci ma soprattutto dalla bellezza totale della cittadina. Le viste dall'alto poi permettono davvero di apprezzarne la bellezza in pieno.

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia. Giro il link a un amico che tra pochi giorni parte in road trip in Sicilia. Vivo così lontano che articoli come questo mi riempiono di nostalgia e di orgoglio per le "nostre" bellezze :)

    RispondiElimina
  4. Il Salone delle Feste sembra essere davvero bello! Di sicuro sarai riuscita a visitare il paese con molta meno gente rispetto all'ultimo fine settimana! :-)

    RispondiElimina
  5. Sono stata solo una volta in Sicilia,e la reputo una regione bellissima sia per quanto riguarda il patrimonio artistico e culturale che per quanto riguarda l'ottimo cibo e il mare. Durante il mio viaggio non sono potuta andare a Noto, ne avevo sentito parlare bene come città simbolo dell'arte barocca e dalle tue foto non si può che confermare. Sembra davvero una cittadina magnifica.. ora ha anche ricevuto una "spinta in notorietà" grazie alle famose nozze "Ferragni- Fedez" :-)

    RispondiElimina

Prima di commentare di invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.