martedì 20 febbraio 2018

Strade panoramiche della Namibia: la D707

Quando stavo pianificando il mio viaggio in Namibia ho cercato informazioni sulle strade panoramiche più belle da percorrere e così ho inserito nel mio itinerario la D707.

Questa strada è lunga 120 chilometri e passa tra le montagne del Tirasberge e a fianco del Namib-Naukluft National Park e regala scenari incantevoli che mutano in continuazione per la gioia dei nostri occhi.

La D707 è una gravel road ovvero una strada sterrata da percorrere con le dovute cautele visto che si passa in zone remote pochissimo trafficate e senza copertura telefonica, perciò è bene guidare con prudenza per evitare di forare una gomma.

Strada scenografica D707 in namibia


giovedì 15 febbraio 2018

Escursione da Santo Stefano d'Aveto a Prato della Cipolla

Sono sempre alla ricerca di nuovi itinerari di trekking non troppo distante da casa, così ho fatto una bella escursione invernale da Santo Stefano d'Aveto a Prato della Cipolla.

Nei mesi invernali in questa zona nevica e si possono praticare sci di fondo nell'anello di Rocca d'Aveto e sci alpino e snowboard nelle piste che si raggiungono da lì con la seggiovia.

Tutto l'anno partendo da Santo Stefano d'Aveto o da Rocca d'Aveto si possono percorrere i numerosi sentieri, molti ad anello, e arrivare anche al Monte Maggiorasca che coi suoi 1.804 metri è la cima più elevata della zona.

Escursione da Santo Stefano d'Aveto a Prato della Cipolla
Prato della Cipolla



martedì 13 febbraio 2018

Escursione sulle dune di Sandwich Harbour in 4x4

Una delle cose assolutamente da fare quando si arriva a Swakopmund è l'escursione sulle dune di Sandwich Harbour con un mezzo 4x4, indispensabile per percorrere questa zona bellissima della Namibia.

La cittadina costiera ha un clima molto differente rispetto all'interno del Paese nonostante ci sia anche qui il deserto che arriva sino al mare creando un paesaggio unico che incanta chi arriva.

Io, ormai a fine settembre, ho trovato temperature inferiori di 10 gradi a quelle di Sesriem. Una pioggerellina e il vento sia la mattina sia la sera non mi hanno permesso di godermi una bella passeggiata sul lungomare della cittadina che nell'architettura ricorda i paesi teutonici.

Escursione sulle dune di Sandwich Harbour in 4x4
Sto salendo sulle dune di sandwich Harbour e sotto si vede la laguna

giovedì 8 febbraio 2018

Antichi mestieri che stanno scomparendo: il falegname

Al rientro dal mio viaggio tra i borghi dell'Umbria  ho riflettuto su come molti antichi mestieri stiano scomparendo e perciò mi piacerebbe continuare a raccontarli in un viaggio virtuale partendo da quello del falegname.

Ormai siamo abituati a comprare mobili in serie e si è perso il gusto delle cose uniche create proprio per noi e magari su misura per essere collocate proprio nell'angolo di casa che preferiamo.

Il falegname è uno dei mestieri più antichi perché il legno era uno dei materiali più usati per costruire carri, utensili per lavorare i campi, telai, attrezzi da lavoro, allestimenti navali. Oltre a queste opere più grezze l'artigiano ha iniziato col tempo a costruire porte, finestre e mobili per la casa sino a fare opere meravigliose.

Antichi mestieri che stanno scomparendo: il falegname. Mobile in legno nel Palacio National di Sintre
Mobile in legno nel Palacio National di Sintra

martedì 6 febbraio 2018

Visitare l'Umbria tra borghi, degustazioni e artigianato

La nostra bella Italia è piena di tesori da riscoprire e ne ho avuto conferma visitando una parte dell'Umbria ancora poco conosciuta a livello turistico, ma che offre tante cose da vedere ed esperienze da vivere tra degustazioni e visite ad aziende vinicole e artigianali.

Nei tre giorni trascorsi nella zona di Città della Pieve tra Orvieto e il lago Trasimeno ho scoperto tanti borghi medievali nei quali è stato un piacere perdersi scoprendo scorci da fotografare e ammirando bellissimi panorami.

L'Umbria che non ti è aspetti è fatta non solo di borghi ma di persone che amano la loro terra e che portano avanti antichi mestieri che stanno modernizzando per offrire prodotti di qualità fatti come una volta. Quella qualità che spesso dimentichiamo quanto sia importante per circondarsi di cose belle.

Visitare l'Umbria tra borghi, degustazioni e artigianato
Panorama da Allerona

giovedì 1 febbraio 2018

Dormire in un agriturismo in Umbria: Casa Antheia

Sempre più persone cercano vacanze rilassanti a contatto con la natura e dormire nell'agriturismo Casa Antheia in Umbria è stata per me un'esperienza bellissima, perché sono nata in campagna e  mi mancava vedere il sole sorgere dalle colline al mio risveglio.

Ormai viviamo una vita frenetica e siamo oberati di impegni e trascorrere qualche giorno in mezzo al verde dell'Umbria può essere l'occasione per rompere la routine quotidiana e andare alla scoperta di nuovi posti e sapori.

Io sono rimasta molto colpita dalla storia dei proprietari dell'azienda agricola che è stata creata dal nulla solo pochi anni fa.

Dormire in un agriturismo in Umbria Casa Antheia