16 agosto 2022

Cosa vedere a Tulum e dintorni

La città di Tulum è il centro più importante della riviera maya e viene scelto come luogo di vacanza per la bellezza dei dintorni e le tante cose che si possono visitare.

Ogni tipologia di turista può trovare qui qualcosa adatto alle proprie esigenze tra spiagge caraibiche, siti archeologici, riserve naturali, cenote e locali per tirare tardi la sera.

Sino agli anni '90 del secolo scorso era solo un villaggio ma l'incremento del turismo ha portato all'espansione della cittadina che oggi offre una gran numero di negozi, ristoranti e alberghi.


Cosa vedere Tulum due tre giorni dintorni
Playa Pescadores


Cosa vedere a Tulum in tre giorni

Molti considerano Tulum una meta troppo turistica proprio perché costruita per venire incontro al grande afflusso di persone che, praticamente tutto l'anno, arrivano qui per godere della bellezza delle spiagge e dei siti culturali.

In realtà la cittadina può essere vista come una base ottimale per visitare tanti posti nei dintorni e per fare vita sociale la sera vista la copiosa presenza di locali, soprattutto attorno alla via principale.

Girovagando per le vie di Tulum si scoprono tante opere di street art che abbelliscono i muri coi loro colori sgargianti e piccoli locali dove mangiare prodotti tipici.


ristorante via centrale Tulum
La via centrale

Lungo la via principale, quella che unisce Cancun a Chetumal, si trovano negozi di souvenir, ristoranti e bar ma anche supermercati, negozi di ogni genere, palestre, centri estetici per cui si può considerare di soggiornare qui più giorni per fare shopping e prendersi cura di sé.

Il sito archeologico di Tulum

Tulum è conosciuta per il sito archeologico che si trova sulla scogliera a pochi chilometri da centro. Ho già raccontato nel dettaglio la mia visita e consiglio di andare nel pomeriggio così da avere la luce favorevole per scattare belle fotografie ai templi che si affacciano sull'oceano.


Palacio sito Tulum
El Palacio

Il sito archeologico di Cobá

Il sito di Cobá si trova a circa una quarantina di chilometri di distanza ed è immerso nella giungla. Le rovine risalgono al periodo classico della cultura maya e sono tra le più belle del Messico.

Purtroppo durante la mia visita era chiuso e perciò non ho potuto visitarlo.


street art Tulum

Le spiagge di Tulum

Il litorale di Tulum è un susseguirsi di bellissime spiagge dai colori caraibici con sabbia bianca, palme e un mare cristallino intervallate da zone con rocce che arrivano sin sull'oceano. Purtroppo negli ultimi anni si è intensificato il fenomeno del sargasso per cui si accumulano a riva strati di alghe.

Durante il mio soggiorno stavano ripulendo la spiaggia libera con gli escavatori ma la presenza delle alghe non pregiudicava la bellezza di queste spiagge.


playa paraiso Tulum
Il tratto tra Playa Pescadores e Playa Paraiso

Partendo dalla zona sotto il sito archeologico per arrivare a quella degli alberghi è un susseguirsi di spiagge, alcune libere, altre occupate da beach club.

Dalla strada costiera si può scendere in spiaggia dai diversi varchi liberi e passeggiare tranquillamente.

Le spiagge più belle della zona nord sono Playa Pescadores e Playa Paradiso mentre più a sud molte zone sono riservate ai clienti degli alberghi.


strada costiera Tulum
La strada costiera

I cenote nei dintorni di Tulum

Nella zona di Valladolid avevo visitato alcuni cenote che sono numerosi anche attorno alla cittadina di Tulum per cui si possono dedicare alcune ore alla visita di queste caverne che possono essere aperte o sotterranee.

I cenote si formano grazie all'erosione che fa ingrandire un buco nel terreno sino a che diventa una grande pozza.

In genere si deve pagare l'ingresso ai cenote e bisogna ricordarsi di fare la doccia prima di entrare in acqua per non contaminarla con sostanze estranee che possono distruggere l'equilibro degli organismi viventi presenti.


street art Tulum
Street art tra le vie di Tulum

Questi sono tra i più belli nella zona di Tulum:

  • Gran Cenote: si trova a poca distanza da Tulum ed è formato da due cenote collegati tra loro con acque cristalline e dove si può nuotare tra le tartarughe.
  • Cenote Crystal o Naharon: si trova vicino alla città ed è immerso nella vegetazione.Qui si trova anche un trampolino in legno dal quale tuffarsi.
  • Cenote Casa Tortuga: sono quattro cenote che si trovano appena fuori da Tulum e dove si può arrivare coi colectivos che vanno in direzione di Akumal. Si può fare il tour con la guida per nuotare in sicurezza nelle zone sotterranee tra le acque cristalline.
  • Cenote Dos Ojos stretto tra alte rocce è consigliato a chi desidera fare immersioni perché si può scendere sino a 40 metri di profondità. Si possono acquistare diversi pacchetti che comprendono la zipline e tour con guida. Si trova un po' distante dalla città sulla strada verso Akumal.
  • Cenote Zacil Ha: piccolo cenote sulla strada verso Coba. Un posto ideale per godersi la bellezza delle acque cristalline in totale relax.

Da Tulum e Playa del Carmen è possibile prendere parte a tour con guida per vedere diversi cenote scavati nella pietra calcarea. Durante l'escursione si può fare il bagno in due cenote e gustare il pranzo in un ristorante tipico.

Il sito archeologico di Muyil

A circa una ventina di chilometri da Tulum si trova il sito archeologico di Muyil che è immerso nella giungla e durante la visita si sentono spesso i versi delle scimmie urlatrici.

Il sito si visita in un'ora seguendo un percorso che porta accanto ai diversi templi a piramide con scalini perpendicolari. Gli oggetti ritrovati in questa zona risalgono a circa il 350 a.C. ma alcuni sono datati tra il 1200 e il 1500 d.C.

La piramide più alta è El Castillo che si erge per 17 metri d'altezza ed è stata realizzata in due differenti momenti, infatti l'altare nella parte superiore, dove sono stati rivenuti oltre 260 ornamenti, è stato ricoperto dalla costruzione che si vede ora.


El Castillo sito Muyil

La città era situata in una posizione strategica per gli scambi commerciali di ossidiana, giada, miele, cioccolato, gomma e sale dalla zona costiera verso quella interna di Chichén Itzá e Mayapán, ma sono noti legami anche con la vicina Cobà.


piramidi sito Muyil
Piramidi all'ingresso del sito

Il sito ha una grande importanza culturale anche per i legami che ha mantenuto con insediamenti nel nord del Belize sino al periodo Tardo Classico.


rovine sito Muyil

Il sentiero che attraversa il sito conduce sino alla laguna di Muyil dove si può vedere questo ambiente lacustre. Proprio lungo questo percorso su passerelle in legno si sentono le scimmie e si può anche salire su una torre di avvistamento.

Il sito di Muyil si può visitare dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 15 e il biglietto costa 65 pesos. Il prezzo per percorrere il sentiero verso la laguna è di 70 pesos.

Da Tulum si può raggiungere l'ingresso dell'area archeologica con i colectivos che non sono molto frequenti e bisogna informarsi nella stazione di partenza che si trova lungo la via principale. Agli stranieri vengono chiesti 70 pesos. Al ritorno si può fermare un colectivos che passa sulla strada in tipico stile messicano.


laguna Muyil Sian Ka'an
Laguna di Muyil

Parco nazionale di Sian Ka'an

Dalla laguna partono le escursioni in barca di circa due ore che portano nello stretto canale tra le mangrovie per vedere da vicino quest'ambiente lacustre all'interno del parco nazionale di Sian Ka'an, sito patrimonio dell’umanità dall’UNESCO per la sua importanza nell'ecosistema e per la biodiversità delle specie di flora e fauna.

Dalla riva mi ha ricordato molto la laguna di Bacalar dove avevo fatto un bel tour in barca per nuotare in quelle magnifiche acque.


Si può prenotare l'escursione direttamente da Tulum per avere così compreso anche il servizio di trasporto e non pensare a nulla oppure alla biglietteria del sito di Muyil, il prezzo è lo stesso.


laguna riserva Sian Ka'an
Laguna di Muyil

Parco di Xel-Há

A nord di Tulum si trova il parco di Xel-Há che è una sorta di acquario marino dove si può nuotare vicino ai lamantini. Questo posto è consigliato alle famiglie con bambini per le tante attività che si possono fare in quello che assomiglia molto a un parco di divertimenti con piscine e scivoli.

Laguna de Kaan Luum

La laguna di Kaan Luum è racchiusa tra la fitta vegetazione e le sue acque assumono colori incredibili.

Per arrivare qui da Tulum, se non si dispone di un mezzo proprio, occorre prendere il bus colectivo che però parte solo quando è pieno e perciò capita di dover aspettare anche un'ora.

Il costo del trasporto è di 30 pesos solo per l'andata e dalla strada per raggiungere la laguna occorre camminare per circa un chilometro. L'ingresso è a pagamento e considerate che il sito chiude alle 16 perciò bisogna arrivare presto per godere della sua bellezza.


Assieme a una guida si può fare l'escursione alla laguna di Kaan Luum che comprende la visita ai cenote Mariposa e Chen-Ha così da conoscere alcune meraviglie della penisola dello Yucatan.

Akumal

A nord di Tulum si trova la laguna di Akumal dove si possono vedere le tartarughe marine.


Si può fare snorkeling nelle acque della laguna che si mescolano a quelle salate del mare anche con tour che parte da Tulum o da Playa del Carmen prenotabile online in anticipo con una guida e che comprende l'attrezzatura per lo snorkeling.

Il sito è aperto dalle 9 alle 17 e il costo del biglietto per gli stranieri è di 280 pesos.


street art Tulum
Street art a Tulum

Dove mangiare vegano a Tulum

Vista l'ampia offerta di ristoranti a Tulum nei tre giorni in cui ho soggiornato qui ho scelto ristoranti che servissero piatti della cucina vegana per avere un ampio menù dal quale scegliere.

In una traversa della via centrale si può cenare al ristorante La Hoja Verde che è molto carino e frequentato anche durante la giornata. Qui ho gustato un piatto messicano simile alle tortillas con ripieno a base di funghi e cipolla e un buon dessert.

Sempre nella zona centrale, dietro alla stazione dei bus, si trova il ristorante Co.ConAmor che ha una bella terrazza all'aperto. Rimane un po' nascosto perciò non c'è mai troppa gente. Qui ho gustato un buon piatto unico vegano accompagnato da una bevanda analcolica. Qui i prezzi un poco più alti della media.

In città si può mangiare, soprattutto a pranzo, spendendo veramente poco. Consiglio il ristorante El Bajon Vegan Tacos dove con pochi euro si possono gustare ottimi tacos. All'interno c'è anche un negozio di prodotti biologici e vegani.


cibo ristoranti vegani Tulum
Alcune prelibatezze vegane

Dove dormire a Tulum

Molti scelgono Tulum per i resort che si trovano nella zona Hotelera lungo il litorale e qui si trovano sistemazioni in cabanas tipiche con la spiaggia privata a disposizione.

Io ho soggiornato nella guest house Xkeken che si trova nel centro di Tulum e ha arredi molto curati. Qui sotto vedete le foto dell'angolo bar, aperto la sera anche per clienti esterni, e della terrazza nel cortile interno dove si può stare a rilassarsi durante la giornata.


cortile guest house Xkeken Tulum
Cortile e bar della guest house

Come arrivare a Tulum

L'aeroporto più vicino a Tulum è quello di Cancun e per arrivare qui si possono prendere i bus ADO ma anche quelli di altre compagnie di seconda classe, oltre ai colectivos che però sono usati per tratte più brevi. Tulum è collegata direttamente a Chetumal, Bacalar, Valladolid, Palenque e Cancun solo per citare le località turistiche più importanti.

Per muoversi a Tulum è consigliato un mezzo proprio vista la distanza per raggiungere il sito archeologico e le spiagge. L'affitto di una bicicletta è l'ideale perché lungo la via principale c'è una bella pista ciclabile, altrimenti va sempre bene il servizio colectivos.

Qui basta andare alla fermata e c'è sempre qualcuno che vi indirizza al minivan giusto. Le fermate sono diverse e a seconda della destinazione si deve andare a quella indicata.


Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.