17 luglio 2018

Cosa vedere a Ferrara in un giorno

Avendo inaspettatamente qualche giorno di vacanza sono partita per visitare due città che volevo vedere da tempo: Ferrara e Ravenna.
Viaggiando in treno ho impiegato parecchie ore per arrivare a Ferrara, cambiando tre convogli, e così mi sono ritrovata in una domenica mattina in una città quasi deserta. Dopo poche ore però si è animata per la presenza dei turisti e dei ferraresi usciti per il passeggio e nel tardo pomeriggio il bellissimo centro storico brulicava di gente e l'ho amata anche per questo.

Questa è stata una delle volte che sono partita per visitare principalmente una città, ovvero Ravenna, e mi sono ritrovata ad apprezzarne maggiormente un'altra, la bella Ferrara.

Cosa vedere a Ferrara in un giorno il castello estense


Cosa vedere a Ferrara


Ho dedicato a Ferrara la domenica e qualche ora del lunedì mattina riuscendo a visitare i monumenti che maggiormente m'interessavano e scoprendo alcune chicche, ma soprattutto ammirando le piazze e le vie della città.

Soggiornando in un albergo nel centro storico mi sono goduta la città anche la sera quando l'illuminazione fa risaltare la sua bellezza.
Sulla mappa turistica di Ferrara sono proposti alcuni itinerari segnati in colori differenti che ho seguito sommariamente perché dovevo far combaciare il mio percorso con l'orario di apertura dei musei.

piazza trento e trieste a ferrara
Piazza Trento e Trieste

Il centro storico di Ferrara è un gioiellino e io che la conoscevo soprattutto per il Castello Estense me ne sono innamorata e non mi sarei mai stancata di osservare ogni edificio e di coglierne la bellezza sentendomi trasportata in un'epoca lontana.
Non per niente Ferrara è inserita tra i siti Patrimonio dell'Umanità UNESCO come esempio di città rinascimentale.

fossato del castello estense

Il castello col fossato dalle torbide acque è imponente e affascinante. Purtroppo mostra ancora i segni del terremoto che ha colpito la città qualche anno fa.
Al piano terra si possono vedere le antiche cucine con esempi di menù dell'epoca e le anguste prigioni. La cosa più bella sono gli affreschi che decorano i saloni del piano superiore e i marmi che ricoprono le pareti chiaro manifesto dell'opulenza del ducato d'Este.

affreschi nel castello estense e panorama dalla torre
Panorama dalla torre e affreschi nelle sale del castello

Dalla terrazza del giardino degli Aranci si può vedere bene la torre dell'Orologio ma consiglio di salire sulla Torre Leoni per ammirare il panorama sulla città. Il biglietto costa solo 2 euro in più.

il giardino degli aranci nel castello d'este

Risalendo Corso Ercole I d'Este ho raggiunto il Palazzo dei Diamanti che illuminato dai raggi del sole assume incredibili sfumature rosate. L'edificio rinascimentale in marmo è veramente stupendo.

il palazzo dei diamanti a Ferrara

All'interno si può visitare la Pinacoteca Nazionale con opere della scuola ferrarese che vanno dal '200 al '700 ma nessuna opera ha attirato più di tanto la mia attenzione perché prediligo altri stili pittorici. Non nego però la bellezza di alcune tele e affreschi.

trionfo di sant'agostino alla pinacoteca di palazzo dei diamanti
Trionfo di Sant'Agostino un tempo decorava la cappella nella chiesa di Sant'Andrea

Passando davanti ad altri importanti palazzi ferraresi sono arrivata in Piazza Ariostea per poi dirigermi nuovamente verso il centro città e visitare il Museo di Storia Naturale. Occupa solo una sala ed espone animali impagliati come un orso polare, una foca, pesci e uccelli. Le farfalle sono stupende ma prediligo di gran lunga vederle svolazzare nei prati.

orso polare al museo di storia naturale di ferrara

Il museo più bello che ho visitato durante il mio soggiorno a Ferrara è stato il Museo Archeologico che è un po' defilato dal centro.
All'interno del Palazzo Costabili si possono vedere reperti ritrovati nella necropoli etrusca di Spina, una città portuale sull'Adriatico.
Sono state rinvenute ben 4.000 sepolture in questa zona paludosa dove gli edifici erano su palafitte. Si possono ammirare tantissimi oggetti come piroghe, anfore e monili e in una sala è possibile toccare con mano i reperti.

il cortile interno di Palazzo Costabili

Sono stati all'interno del museo parecchio tempo, questa è una delle cose meravigliose da vedere a Ferrara se si ha una giornata a disposizione.

vasi ritrovati nella necropoli etrusca di Spina
Vasi ritrovati nella necropoli di Spina

In Corso Giovecca merita la visita la Palazzina Marfisa d'Este che conserva mobili d'epoca all'interno di sale con decori e affreschi. Volendo si possono visitare soltanto la loggia e la grotta nel giardino affrescata con tranci di vite.
La visita di questo luogo mi ha dato un senso di serenità, lontano dal caos del centro città.

la loggia e gli affreschi nella Palazzina Marfisa d'Este
La loggia e gli affreschi

L'ultimo museo che consiglio di visitare è Casa Romei che ha un bellissimo patio affrescato. Al piano terra c'è il lapidario mentre al secondo si ammirano bellissime sale. Questo è il palazzo che mi è piaciuto di più tra quelli che ho visitato. Ho apprezzato i soffitti in legno lavorato a losanghe, gli affreschi che raffigurano animali e profeti ma soprattutto il patio.

affreschi nel patio e nelle sale di casa Romei
Affreschi nel patio e nelle sale

Quanto mi piacerebbe avere una casa col giardino interno come avevano una volta!

il patio affrescato di casa Romei
Il patio affrescato

Il centro storico di Ferrara è molto bello e ben curato e una delle vie più belle è Via delle Volte, il nucleo antico della città. Qui c'erano le botteghe degli artigiani che col sistema della copertura a volta furono unite ai magazzini che erano sul fiume.
Per me è stato un piacere girovagare per la viuzza osservando la perfezione degli archi e la simmetrica dei mattoni che diventano elementi decorativi. Qui davvero sembra di essere catapultati nel medioevo.

le arcate di via delle volte a Ferrara

Non si può negare che la piazza dove si erge il Duomo sia il centro della città ma per la verità qui s'incontrano Piazza della Cattedrale e Piazza Trento e Trieste, un tempo Piazza delle Erbe.
La Cattedrale di San Giorgio Martire aveva la facciata coperta dalle impalcature e perciò ho ammirato il suo lato lungo dove si apre la Loggia dei Mercanti.

la loggia dei mercanti a Ferrara
La loggia dei mercanti

Tutta la serie di colonnine binate, colonne romaniche e archi gotici la rendono meravigliosa.
Molto bello anche il campanile rinascimentale della chiesa attribuito a Leon Battista Alberti che presenta un alternarsi di blocchi di pietra bianca e rossa.
Nella stessa piazza ci sono altri edifici molto belli come il Palazzo Municipale che nel cortile interno ha un bello scalone monumentale.

il campanile della cattedrale di ferrara

La Torre della Vittoria, che affianca il palazzo municipale, risale agli anni '20 seppure sembri antica come gli altri edifici della piazza.

palazzo municipale di ferrara e torre della vittoria
Palazzo municipale e torre della Vittoria

Al termine della piazza svetta la Torre dell'Orologio che affianca Porta Reno e dà un ulteriore tocco di fascino al centro cittadino davvero a misura d'uomo visto che la maggior parte delle persone si sposta in bicicletta.

nel centro di Ferrara edifici antichi
Girovagando per Ferrara

Visitare Ferrara con la MyFe Card


La MyFe Card permette di risparmiare sugli ingressi ai musei ed edifici storici della città di Ferrara e acquistandola non si paga neppure la tassa di soggiorno in albergo, basta esibirla alla reception.
Il costo della card turistica varia a seconda della durata della stessa. Io ho fatto quella di 2 giorni che per il 2018 costa 12 euro e consente l'ingresso a tutti i siti che ho citato e ad alcuni altri.


specialità tipiche di ferrara: cappellacci di zucca e torta tenerina


Per quanto riguarda l'aspetto culinario devo dire che i piatti tipici prevedono per lo più carne e per i vegani non è vita facile. Mi sono perciò adeguata alla dieta vegetariana provando i cappellacci alla zucca e la torta tenerina. Il dolce era molto buono mentre ho sbagliato a scegliere per il primo piatto un condimento originale come quello agli agrumi perché troppo intenso rispetto al sapore della zucca.

9 commenti:

  1. Incredibile!! Mi ha ricordato moltissimo Firenze / Verona / Venezia..! Bellissima, tutta da scoprire, meriterebbe molta più attenzione!!!

    RispondiElimina
  2. Ferrara è una città meravigliosa, ci ho fatto un anno di master e ora leggere questo articolo mi ha fatto ricordare quel bellissimo periodo! La terrazza con la limonaia del castello Estense è tra i miei luoghi del cuore!

    RispondiElimina
  3. Sono stata a Ferrara da ragazzina e mi aveva colpito, da anni mi riprometto di tornarci e devo dire che questo post mi ha fatto davvero venire voglia di organizzarmi per un weekend a settembre (tanto più che per cause varie non avrò ferie estive!)

    RispondiElimina
  4. A Ferrara ci sono andata più volte e devo dire che mi piace davvero molto! Mio marito poi è rimasto affascinato dal Castello Estense, quindi ogni volta anche per lui è un piacere fare un piccolo tour per questa città!

    RispondiElimina
  5. Bellissima! Anche i piatti che mi fanno venire una gran fame!

    RispondiElimina
  6. Ferrara è praticamente la mia seconda città e ho visitato tutti i luoghi che hai menzionato, tranne il Museo di Storia Naturale dove non sono ancora mai stata!

    RispondiElimina
  7. Che bella Ferrara! Mi hai fatto venir voglia di tornarci :)

    RispondiElimina
  8. son stata a ferrara più volte ma sempre di passaggio. non mi son mai soffermata per scoprirla..devo rimediare!

    RispondiElimina
  9. Ferrara è una città che conosco molto bene, una parte della mia immensa famiglia vive lì e spesso l'abbiamo usata come base per andare alla scoperta dei dintorni.. però in effetti neppure io ho visto il Museo di Storia Naturale e temo che non lo vedrò, gli animali impagliati mi farebbero troppa tristezza..

    RispondiElimina

Prima di commentare di invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.