giovedì 12 luglio 2018

Quali sono le spiagge Bandiera Blu del 2018

Ho letto di alcune polemiche su i criteri adottati per decretare le spiagge meritevoli di essere Bandiera Blu e così ho spulciato l'elenco aggiornato di quelle del 2018.

Per prima cosa ho guardato quelle della mia Liguria che sono quelle che conosco meglio e perciò posso capire se quello che percepiamo come fruitori dei lidi sia paragonabile ai criteri ufficiali di assegnazione.
Una spiaggia con bandiera blu la immagino con un bel mare e pulita, ma saranno questi i parametri per essere classificata il top?

Quali sono le spiagge Bandiera Blu del 2018 Torre dell'orso
Le acque cristalline di Torre dell'Orso in Puglia


Come vengono assegnate le Bandiere Blu 2018



Le Bandiere Blu sono un riconoscimento dato alle amministrazioni comunali dopo un'analisi delle acque di balneazione, dei servizi sulle spiagge, della gestione ambientale, della raccolta dei rifiuti, della depurazione delle acqua, della sicurezza, delle iniziative legate al turismo, all'educazione ambientale e alla pesca.
Leggendo questo mi stupisco sempre come alcune spiagge, che conosco benissimo e che non hanno acque così cristalline, siano inserite nell'elenco.
Certo fa piacere che posti vicino a noi ricevano l'ambita Bandiera Blu e che i comuni s'impegnino a migliorare la qualità dell'ambiente.

Questo 2018 vede ben 26 Bandiere Blu ad altrettanti comuni liguri e di questi 4 sono in provincia della Spezia.
I comuni spezzini Bandiera Blu 2018 sono Framura, Bonassola, Ameglia e Lerici. Quest'ultimo mi lascia perplessa perché riceve il riconoscimento ogni anno ma la qualità delle acque a me non sembra così eccelsa. Alla fine le sue spiagge risultano migliori dei quelle di comuni con acque all'apparenza limpide ma che spesso non hanno il depuratore. Molte spiagge vengono penalizzate perché offrono scarsi servizi ai bagnanti.
Avevo già scritto quali erano per me le spiagge più belle alla Spezia e non cambio idea.

la spiaggia di Fiascherino a Lerici
La spiaggia di Fiascherino nel comune di Lerici

Mi sono stupita della presenza di 10 comuni trentini visto che in quella regione non c'è il mare ma vengono considerati anche gli approdi e perciò ricevono il riconoscimenti a ragione. Si sa che il Trentino dal punto di vista ambientale è avanti rispetto ad altre zone d'Italia.

Dando un'occhiata all'elenco delle bandiere blu del 2018 nelle regioni nelle quali ho fatto di recente le vacanze ho trovato belle spiagge come quella pugliese di Torre dell'Orso e confermo che le sue acque sono stupende. Avrei da dire qualcosa sulla gestione dei rifiuti perché ricordo che in alcuni tratti non era pulitissima ma può essere che la situazione sia cambiata in meglio.

la spiaggia di Viareggio
La spiaggia di Viareggio Bandiera Blu 2018

In vacanza scelgo le spiagge dove andare basandomi sulle foto che vedo online e sul passaparola e considero poco quelle che sono Bandiera Blu e non so se faccio bene o male ma visto che sono molto attenta alla questione ambientale spererei che in futuro tutti i comuni migliorino questo aspetto.
Il primo passo va fatto dalle amministrazioni ma poi anche dai cittadini che devono prendersi cura del bene pubblico: non gettate rifiuti in giro, riciclate correttamente i rifiuti, non lasciate le cicche di sigaretta sulla spiaggia anzi non fumate proprio!
A volte ci vuole poco per mantenere l'ambiente pulito.

5 commenti:

  1. Bello questo post. Mi sono sempre chiesta anch'io come facciano a dare questo riconoscimento perché in effetti certe località non sono il massimo né x pulizia né x qualità delle acque. Mah!!

    RispondiElimina
  2. Perfettamente d'accordo Stefania. Bandiera Blu tiene conto di n variabili, non solo della limpidezza del mare. I servizi al contorno a mio parere non dovrebbero essere inclusi nelle votazioni. Un detto degli indiani d'America recita: Abbiamo ricevuto la terra dai nostri avi in eredità e l'abbiamo in prestito dai nostri figli.

    RispondiElimina
  3. Questa cosa mi tocca profondamente. Quando vedo certe chicche del nostro paese piene di spazzatura e rimasugli di pranzi non posso che arrabbiarmi con i miei concittadini. Dovremmo avere più amore e rispetto per la natura meravigliosa che abbiamo ricevuto

    RispondiElimina
  4. Quando leggo di un bollino di qualità cerco sempre di capire quali sono i parametri per definire la "qualità". Anche solo per sapere cosa aspettarmi quando poi mi ci imbatto davvero.

    RispondiElimina
  5. Anche io mi ero sempre chiesta in base a quali criteri assegnassero il riconoscimento di Bandiera Blu! Molto interessante scoprirlo! Solitamente nemmeno io mi baso troppo su questa caratteristica quando scelgo la spiaggia in cui andare.. Ma magari, ora, ci farò più caso! :)

    RispondiElimina

Prima di commentare di invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.