giovedì 28 giugno 2018

Itinerario di due giorni da Monopoli a Ostuni

La Puglia è una bellissima regione che offre tantissime cose da vedere e perciò quando stavo pianificando una vacanza di una settimana ho previsto di stare due giorni nella zona tra Monopoli e Ostuni.

Provenendo da Bari la prima tappa del mio itinerario è stata Monopoli poi mi sono diretta verso le grotte di Castellana per entrare nella Val d'Itria e visitare Alberobello, Locorotondo e infine Ostuni.
Con sommo rammarico ho tralasciato la bella Polignano a Mare ma proprio non avevo tempo per fare tutto.

Itinerario di due giorni da Monopoli a Ostuni. lungomare di Monopoli
Monopoli

Itinerario di due giorni: la visita di Monopoli e Locorotondo


Lasciata la zona di Bari sono arrivata di prima mattina a Monopoli e fortunatamente ho trovato un parcheggio, pure gratuito, proprio vicino alle mura d'accesso di Porta Vecchia vicino a una bella spiaggia dove le acque mi sembravano pulitissime.

la spiaggia vicino a porta vecchia a Monopoli

Ho trascorso circa un'oretta nella cittadina girovagando per le sue viuzze nelle quali è stato un piacere perdersi per scoprire scorci caratteristici. Sulle ringhiere dei balconi ho visto tanti merli finti e mi sono chiesta cosa rappresentino. Forse li hanno messi per attirare altri uccelli?

scorcio di Monopoli

A Monopoli è molto bella la piazza del Duomo attorno alla quale si erge un muro alto 33 metri, chiamato muraglione, costruito alla fine del '700 da Giuseppe Palmieri per proteggere la piazza dal vento che spira dal mare. Sopra al muro, dove si trova anche l'orologio, ci sono 10 statue e nell'insieme l'ho trovato più bello della stessa chiesa barocca dedicata a Maria Santissima della Madia.

il muraglione in piazza del duomo a Monopoli

Girovagando per Monopoli mi sono poi ritrovata in prossimità del castello aragonese di Carlo V all'interno del quale era in corso una bella mostra di dipinti moderni. Salendo sulla terrazza si può ammirare un bel panorama della parte di mura verso il mare e il bastione Santa Maria.

il castello aragonese di Monopoli

Proprio osservando il panorama sono rimasta affascinata dal porticciolo e così sono scesa per fare fotografie vicino alle tipiche imbarcazioni tinte di blu e rosso con dietro uno scenografico palazzo con un porticato.

il porticciolo di Monopoli

L'itinerario di due giorni in questa zona della Puglia mi ha portato a Castellana Grotte dove ho visitato queste bellissime conformazioni naturali, ne avevo già raccontato qui.

Nel pomeriggio ho visitato la stupenda Alberobello che non mi sarei mia stancata di girare tanto è bella. 
Percorrendo queste zone della Val d'Itria s'incominciano a vedere tantissimi ulivi secolari coi loro tronchi giganteschi e in mezzo alle campagne tanti trulli perché non si trovano solo ad Alberobello!

Purtroppo solo nel tardo pomeriggio sono arrivata a Locorotondo e così ho avuto poco tempo per girarla.

campanile della Chiesa madre di Locorotondo

Il paesino è meno caratteristico di come me lo aspettassi, forse il mio giudizio risente anche del fatto che dopo aver ammirato la bellezza dei trulli questo paese mi è sembrato meno tipico, ma ho apprezzato la bella vista panoramica dalla terrazza e le viuzze tra le case imbiancate a calce e addobbate con tanti fiori.
Alzando gli occhi ho visto tanti bei campanili svettare sui tetti e quello della Chiesa dell'Addolorata con un loggiato è davvero meraviglioso.

campanile della Chiesa dell'Addolorata a Locorotondo

Se vi chiedete da cosa derivi il nome di questo borgo dovete sapere che le stradine sono concentriche. Riguardando le foto trovo che non sia così male, anzi tornerei per visitarlo con più calma. Adoro questi borghi tutti bianchi, tranquilli e ben tenuti.

le viuzze di Locorotondo

Itinerario di due giorni: la visita di Ostuni


Ostuni era uno dei posti che volevo assolutamente vedere perché già ne ero innamorata vedendo fotografie.
Perciò ho scelto di soggiornare a La Piana degli Ulivi che è immersa nel verde e dalla quale si ammira Ostuni in tutta la sua bellezza.
Mi sono trovata molto bene in questa masseria e ho apprezzato la cordialità dei titolari e il posto, peccato non avere avuto tempo per godermi la piscina nel giardino.

la masseria la piana degli ulivi a Ostuni

La sera ho fatto un giro nella cittadina ammirandola illuminata dalla luci artificiali e animata dalla vita notturna, poi sono tornata il giorno dopo per visitarla con maggiore attenzione e sotto la luce del sole è tutta un'altra cosa.
Partendo da piazza Libertà ho girato per le viuzze della città bianca, come spesso viene definita, per salire verso la cattedrale e andare alla ricerca degli scorci più belli.

il Municipio di ostuni
Il municipio

La piazza centrale dove si ergono il Municipio, la chiesa dello Spirito santo e l'obelisco di S. Oronzo è sempre piena di gente anche la sera.

la Chiesa dello Spirito Santo a ostuni
La chiesa dello Spirito Santo

Salendo lungo la Via Cattedrale s'incontrano tanti bei palazzi barocchi e rinascimentali ma i vicoletti sono gli angoli più caratteristici della cittadina nella quale le case tinteggiate di calce bianca hanno portali e decori in pietra calcarea scura.
Questo contrasto di colori è una delle cose più affascinanti e che mi hanno fatto apprezzare la passeggiata tra le viuzze lastricate con pietre un pochino scivolose.

scorci di ostuni

Dopo la cattedrale dalla facciata tardogotica si possono vedere il palazzo arcivescovile e il vecchio seminario uniti dal bell'arco Scoppa. Qui si nota bene il contrasto tra il bianco delle facciate e il colore della pietra calcarea.

l'arco Scoppa a Ostuni
L'arco Scoppa

Proseguendo nel vicolo si arriva a un belvedere che offre un bel panorama sulla vallata. Il vicolo stesso offre uno degli scorci più belli di Ostuni soprattutto perché abbellito da fiori e piante.

i vicoli di Ostuni


Il mio itinerario di due giorni in questa parte della Puglia è terminato nella bianca Ostuni ma il mio viaggio è proseguito verso il Salento.

1 commento:

  1. Non posso dire la mia su Monopoli e Locorotondo perché ancora non li ho visti con i miei occhi ma Ostuni è meravigliosa!

    RispondiElimina