29 settembre 2020

Zaanse Schans: il villaggio dei mulini

Zaanse Schans è un villaggio coi mulini che sembra uscito da una fiaba con le sue casette in legno in mezzo alla campagna, vicino al fiume Zaan che scorre placido.

Uno dei luoghi imperdibili da vedere durante un viaggio ad Amsterdam, visto che si trova a poca distanza dalla città olandese.

Nel 1961 furono trasferiti qui, pezzo dopo pezzo, molti mulini e diverse case in legno dalla tipica architettura e perciò oggi possiamo vedere come lavorava e viveva una comunità del XVIII e del XIX secolo.

Zaanse Schans: cosa vedere nel villaggio dei mulini


Cosa vedere a Zaanse Schans


Visitare Zaanse Schans è un'esperienza da vivere con tutti i nostri sensi perché occorre immergersi negli odori e sapori dei prodotti tipici e osservare i colori delle casette che si riflettono nelle acque dei canali.

Grazie all'app, scaricabile dal sito ufficiale, è possibile seguire un percorso di visita nel quale vengono raccontate molte cose sui mulini e la loro storia.

L'applicazione è solo in inglese ma per chi desidera fare un tour dei mulini di Zaanse Schans in italiano, partendo da Amsterdam o direttamente dal posto, ci sono varie opzioni.

L'escursione da Amsterdam a Zaanse Schans, Volendam e Marken per conoscere la zona rurale del Paese.
Il tour di 75 minuti dalla stazione di Zaandjik per arrivare in autonomia e visitare solo i mulini di Zaanse Schans.

La zona dei mulini è sempre aperta perciò si potrebbe venire qui anche al tramonto per vedere il paesaggio con la luce tenue della sera. Le diverse botteghe artigianali aprono, in genere, dopo le 9 o le 10 di mattina e a rotazione per cui valutate ciò quando organizzerete la vostra visita.

Sono arrivata da Zaadam intorno alle 9 e 30 ma non era il momento giusto per scattare le fotografie col sole di fronte, meglio la luce della tarda mattinata o del pomeriggio.

Per vedere i mulini da una prospettiva ottimale è consigliabile fare un tour in barca perché i mulini hanno le pale da quel lato e perciò sono più suggestivi visti dalla parte verso il fiume Zaan.

mulini visti dal ponte di zaanse schans
Mulini visti dal ponte

A Zaanse Schans si possono vedere diversi mulini e durante la mia visita c'erano anche operai al lavoro, intenti a dipingerli, perché rimangano sempre in ottime condizioni.

Il mulino delle spezie De Hiusman è il primo che s'incontra e risale al 1786. In origine era usato per il tabacco da fiuto e, con l'espansione della città, fu trasferito qui sovrapponendolo a un magazzino e usandolo per la produzione della senape.
Al piano inferiore si trova il negozio di spezie dai mille colori e dai profumi inebrianti.

mulino spezie de hiusman

La tipologia di mulini come la segheria De Poelenburg presenta tre lati aperti e una volta, con l'azione del vento, ruotava su un anello.
Questo in particolare risale al 1869 ed è uno dei 200 mulini che si trovavano in questa regione.

Il mulino De Kat è stata costruito nel 1664 e produce vernici e pigmenti di alta qualità. Questi vengono forniti ad artisti e restauratori in tutto il mondo.

Frantoio De Zoeker risale al 1610 e la parte superiore, che pesa ben 18 tonnellate, è stata spostata tutta in blocco qui da Zaandijk.

La segheria Het Jonge Schaap è un mulino con sei lati e si trovava nella zona di Westzijderveld. Risale al 1680 e all'interno si può vedere il filmato molto curioso della sua ricostruzione.

Il frantoio De Os risale al 1663 ed è uno dei più antichi mulini industriali della zona. Ora, come altri mulini, funziona col motore diesel ma ancora vengono usate le grandi macine in pietra per la premitura.

Il mulino della segheria Het Klaverblad fu costruito negli anni '70 sopra un fienile riproducendo un antico tipo di mulino a palo cavo.

mulino Het Klaverblad

Il frantoio De Bonte Hen è uno degli ultimi mulini che s'incontrano durante la passeggiata. Risale al 1693 ed è sopravvissuto a molti fulmini che in passato hanno mandato a fuoco molti altri mulini nelle campagne olandesi.
Ha una struttura ottagonale che poggia su ruote e ancora oggi produce olio.

mulino De Bonte Hen

Il mulino Bleke Dood è stato il mulino del villaggio di Zaandijk, fino alla metà del XIX secolo, ma non è visitabile. Si trova in una bella posizione vicino al ponte e alla cittadina e, se  si arriva dalla stazione, è il primo che s'incontra.

mulino Bleke Dood a zaanse schans

I musei e le botteghe di Zaanse Schans


A Zaanse Schans si può visitare un museo che espone utensili, abiti e strumenti usati nell'industria alimentare e anche diverse botteghe tipiche.
Una delle più deliziose è la bakery de Gecroonde Duyvekater dove si vedono gli utensili usati per la produzione di dolci e biscotti.
Consiglio di gustare dei buonissimi waffle per fare una colazione tipica.

bakery a zaanse schans
>

Vicino a un bianco ponticello si trova la Catharina Hoeve Cheese Farm dove si entra in una stalla ricreata per i turisti e poi nello shop dove si degustano tante tipologie di formaggio come il Gouda, quello di capra e quelli insaporirti da erbe come la lavanda.

Catharina Hoeve Cheese Farm


Attorno alla casetta della fattoria ci sono caprette e dall'altro lato si vedono anche pecore e anche animali selvatici, come gli aironi.

piccolo mulino e airone grigio a zaanse schans


Molto tipici sono il laboratorio dove si producono gli zoccoli e quello del cioccolato, una bontà che piace a tutti.

Nell'area ci sono anche alcuni ristoranti dove gustare deliziosi pancake e le specialità tipiche accompagnate da una buona birra, ammirando i mulini.

Quanto dura la visita ai mulini di Zaanse Schans


All'interno dell'area c'è un percorso pedonale che permette di passare accanto ai mulini e a vari negozi.
La visita sono degli esterni e con la sosta per scattare fotografia può essere fatta anche in due ore.
Va considerato più tempo se si desiderano visitare il museo e le varie botteghe.

L'ingresso all'area dei mulini è gratuito ma si devono pagare a parte alcune entrate come quella al museo, ad alcune botteghe artigianali e ai mulini aperti.
Per risparmiare si può acquistare la Zaanse Schans card.

Dove dormire a Zaanse Schans


All'interno dell'area dei mulini si trova il b&b Heerlijck Slaapen che si affaccia direttamente sul fiume e che ha camere distribuite su edifici che sono monumenti nazionali. Viste le numerose richieste è bene prenotare per tempo per non farsi sfuggire l'occasione di soggiornare in un luogo così caratteristico.

Heerlijck Slaapen zaanse schans

In alternativa si può alloggiare a Zaandam in uno dei moderni alberghi che sono stati costruiti per riprodurre l'architettura tipica, come il Zaan Hotel, ubicato proprio vicino alla stazione. Questo albergo è molto confortevole e ha dotazioni high tech che rendono estremamente piacevole il soggiorno.

zaan hotel zaandam

Cosa vedere a Zaandam


La zona dei mulini si trova vicino al quartiere Zaandjik con le casette a due piani, che si affacciano direttamente sul fiume, che mi hanno ricordato un po' Riga e dove è presente una zona industriale con grandi capannoni e silo che non sono per nulla belli da vedere.

Il centro città di Zaandam si sviluppa attorno alla piazza Dam nella quale si trova la statua dedicata allo zar Pietro il Grande che soggiornò qui per un periodo per visitare i cantieri navali.

statua zar pietro il grande in piazza dam a zaandam

La statua è esempio dello sviluppo della scultura monumentale del XIX secolo.

Nella piazza si affacciano molti ristoranti mentre moltissimo negozi si trovano nella strada verso la stazione dove si innalzano i moderni alberghi che riproducono le casette tipiche con risultati strabilianti. Per la verità sembra tutto finto e fatto per i turisti, meglio le stradine un po' defilate che conservano il loro aspetto antico.
Girovagando poco distante dalla piazza principale s'incontrano anche le antiche chiuse che penso siano ancora in funzione.

antiche chiuse a zaadam

Come arrivare a Zaanse Schans


La stazione più vicina al parco dei mulini di Zaaanse Schans è quella di Zaandjik che si trova a 15 minuti a piedi e si raggiunge col treno direttamente da Amsterdam.
In alternativa si può prendere il bus 391 da Amsterdam che arriva direttamente ai mulini in circa 40 minuti.

Potete considerare l'acquisto dell'Amsterdam & Region Travel Ticket che consente di fare viaggi illimitati con treno, bus, tram e ferry nella regione per uno, due o tre giorni.
Questa è soluzione ideale se si intende visitare diverse località di questa zona.
Chi alloggia a Zaadam può prendere dalla stazione il bus 64 o 69, scendere alla fermata di Veldvliegerweg per salire sul 391, oppure prendere il bus 67 e scendere alla fermata di Zaaandjik Guisweg, vicino al mulino Bleke Dood.

Arrivando in auto si trova un parcheggio a pagamento vicino all'ingresso del parco dei mulini.

casa tipica villaggio zaanse schans
Una delle casette vicino ai mulini

All'interno di Zaanse Schans c'è una pista ciclabile e perciò si può optare anche per raggiungerlo in bicicletta da Amsterdam oppure affittarla sul posto, vicino alla stazione di Zaandjik e approfittarne per fare un giro nei polder attorno.
Nella campagna si vedono tanti piccoli mulini e animali al pascolo e perciò deve essere piacevole passare qualche ora in mezzo alla natura pedalando lentamente.

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.