martedì 28 febbraio 2017

Parigi Patrimonio UNESCO

In Francia ci sono 42 siti inseriti tra i Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO ma solo uno a Parigi e sono le rive della Senna, sembra strano vero 😉

La Ville lumière ha straordinari musei, palazzi storici, bellissime chiese e giardini eppure viene riconosciuta una grande importanza al fiume che l'attraversa? Sembra strano ma vediamo per quale motivo e se magari non è così come sembra!

Riva della Senna col Museo del Louvre
Il ponte du Carrousel ed il Museo del Louvre

Innanzitutto ricordo che proprio Parigi ospita la sede dell'UNESCO, un organismo internazionale delle Nazioni Uniti nata con lo scopo di promuovere la pace attraverso la cultura, la scienza, l'istruzione. Scopo purtroppo fallito visto che in molti Paesi sono stati distrutti monumenti di grande bellezza ed importanza storico-culturale.

Il riconoscimento alla città di Parigi del 1991 in realtà non va agli argini del fiume Senna ma a quel tratto del fiume che va dal ponte di Sully al ponte d'Iéna che testimonia l'evoluzione e la storia della città grazie ai monumenti che vi si affacciano.

Non posso che essere d'accordo sulla bellezza del paesaggio fluviale urbano perché durante il mio viaggio parigino di qualche anno fa proprio qui ho visto i monumenti più belli della città.

Cosa vedere sulle rive della Senna


Sull'isolotto dell'île de la Cité ci sono la Cattedrale di Notre-Dame col suo inconfondibile stile gotico e la bellissima facciata, gli interni mi erano piaciuti molto di meno ma forse per la presenza di troppa gente, ma anche il Palazzo della Conciergerie che fu tribunale e prigione durante la rivoluzione francese. All'interno si può vedere la grande sala delle Genti d'Arme che è l'unico esempio di architettura civile in stile gotico in tutta Europa. Merita la visita proprio per ammirare il salone con quattro navate ed archi ogivali, su una delle colonne si può vedere una targa che ricorda dove arrivò il livello delle acque della Senna durante l'alluvione del 1910.

Notre-Dame
La facciata di Notre-Dame

Accanto c'è un gioiello architettonico come la Sainte Chapelle con le sue straordinarie vetrate che rappresentano scene dell'antico testamento e le pareti decorate con policromie. Fuori mi era sembrata un po' tetra nel suo stile gotico ma entrando mi sono ricreduto e la reputo bellissima! Pensare che l'ho visitata un po' per caso visto che Parigi è conosciuta per altri monumenti.

Conciergerie
La sala della Gente d'Arme nella conciergerie

Superato uno dei ponti dell'isola, il Ponte Neuf che è il più antico della città, si arriva poco più avanti al museo del Louvre che ospita opere di incommensurabile valore. Lo stesso palazzo che lo ospita è grandissimo e molto bello ed offre secondo me uno dei più bei scenari per fare fotografie lungo la Senna.

Palazzo del Louvre
Il palazzo e la piramide del Louvre

Praticamente dall'altro lato del fiume c'è l'Hôtel des Invalides voluto da Luigi XIV che oggi è un enorme complesso sul quale svetta la cupola dorata e che si può vedere bene dall'alto della Tour Eiffel, altro monumento simbolo parigino.

Hôtel des Invalides
L'Hôtel des Invalides

La torre fu costruita nel 1889 per l'esposizione universale e non piacque per la sua architettura troppo moderna ma per fortuna non fu demolita! 
Non è detto che il moderno e l'antico non possano stare vicino e la torre ne è la prova. 😊
Dall'alto delle diverse piattaforme della torre si gode di una meravigliosa vista proprio di questa zona di Parigi così ricca di monumenti bellissimi compreso il complesso del Trocadero, che non ho visto da vicino!

Complesso del trocadero
Il Trocadero visto dalla Tour Eiffel

Ritornando all'altro lato della Senna si trovano la grandissima Place de la Concorde con la sua forma ottagonale che testimonia come Napoleone ed il prefetto Haussmann vollero fare di Parigi una città moderna con larghi boulevard e grandi piazze che esaltassero i monumenti storici. Questo però a scapito di pittoresche viuzze che si ritrovano però in altri quartieri cittadini.

Lì vicino si trovano anche il Grand e Petit Palais costruiti per l'expo parigina del 1900. Seguono lo stile della Belle Epoque ed il primo ha una bella struttura in acciaio e vetro

Petit Palais
La facciata del Petit Palais

Non dimentico di menzionare la bellezza del ponte Alexander III che è quello che ho apprezzato maggiormente per la presenza di sculture allegoriche e dei candelabri in bronzo che l'illuminano.

Ponte Alexander III
Il ponte Alexander III

Per ammirare le bellezze di Parigi è sufficiente passeggiare lungo le due rive della Senna per vedere questi stupendi monumenti che l'hanno resa celebre in tutto il mondo. Se si ha l'opportunità si può anche fare un bella crociera fluviale sui romantici bateaux mouches.


1 commento:

  1. Mi piace questa sezione del tuo blog. Considero Parigi la mia seconda città e non sapevo che questo tratto sulla Senna fosse patrimonio dell'Unesco!

    RispondiElimina