sabato 5 marzo 2016

Le cascate in Islanda

Una delle prime parole che si apprende della lingua islandese è foss che significa cascata e facendo un viaggio on the road se ne vedono a migliaia: da quelle scroscianti e potenti a quelle che scendono dai ghiacciai ed accompagnano il nostro viaggio lungo i tornanti nella zona dei fiordi orientali.
Solo alcune sono indicate da tutte le guide come imperdibili ma girando l'isola se ne trovano altre spettacolari ed uniche.
All'inizio ad ogni cascata ci si ferma a fare foto poi diventano una cosa "normale" in un'Islanda ricca di bellezze naturali che non sono state stravolte dal turismo di massa.

cascata Öxaráfoss
Cascata Öxaráfoss 

Nel mio viaggio virtuale voglio fare una carrellata di quelle che più mi hanno colpito lungo il viaggio in senso orario dell'isola sulla Ring Road con capatine fuori dai soliti tragitti turistici.

La prima vista è la Öxaráfoss all'interno del Parco Nazionale di Þingvellir che sembrava possente ed alta coi suoi 20 metri ma poi viste le altre è sminuita la sua importanza ai nostri occhi. Secondo la tradizione fu creata deviando il fiume Öxará per portare acqua durante le sedute del primo parlamento che si riuniva qui.

Lo stesso giorno sotto la pioggia abbiamo visto la cascata Gullfoss che è formata da due salti di 21 ed 11 metri. Il suo nome significa cascata d'oro ma il tempo inclemente non le ha reso giustizia. I sentieri e le passerelle in legno permettono di avvicinarsi molto e di vederla sia da vicino che dall'alto da dove ci si rende conto di come abbia scavato la roccia tanto da formare un canyon.

cascata Gullfoss
La cascata Gullfoss

Gullfoss
La cascata Gullfoss

Molto celebre è la Goðafosscosì chiamata perché una leggenda narra che gli abitanti del luogo abbiano gettato nella cascata le statue delle loro divinità nordiche quando si sono convertite al cristianesimo. Purtroppo il tempo è stato pessimo e non è stato certo piacevole andare vicino alle cascate con la pioggia ed il vento! La cascata si trova nel nord dell'Islanda ed è alta 12 metri e larga ben 30.

Goðafoss
La cascata Goðafoss

Sempre nella zona nord dell'isola, a poca distanza tra loro, si trovano diverse cascate che vanno viste da entrambe i lati e per questo è necessario percorrere un tratto di strada sterrata. La prima è la possente Dettifoss, la più grande dell'Islanda, che scende in mezzo ad un canyon. Il suo nome significa la cascata dell'acqua che rovina e vedendola da vicino si capisce il motivo.

Dettifoss
La Dettifoss: la cascata più grande d'Islanda

Ecco come si presenta vista dall'altro lato del fiume Jökulsá á Fjöllum che raccoglie le acque di scioglimento del ghiacciaio Vatnajökull. Con attenzione alle rocce sdrucciolevoli si arriva molto vicini tanto da venire investiti dagli spruzzi.

Dettifoss
La Dettifoss

Un po' più a monte lungo lo stesso fiume si trova la Selfoss che ha diversi salti e la caratteristica forma a ferro di cavallo. Ci si può avvicinare molto al salto, sempre con cautela, in modo da avere diverse angolazioni della cascata.

Selfoss
La cascata Selfoss

Lungo la strada che porta a Egilsstadir ed  i fiordi orientali s'incontrano tante cascate che confrontate alle altre sembrano ben poca cosa per portata d'acqua ma sono spettacoli unici della natura!

cascata Islanda


 Questi rivoli d'acqua che scendono dai ghiacciai scendendo verso Mjóifjörður sono così belli.

Mjóifjörður
Cascatelle scendendo verso Mjóifjörður 

Come non fermarsi a fotografare questi panorami nella zona sud vicino ad Hof.

Hof

Al sud la cascata più bella è Skógafoss ma il tempo era più inclemente che altrove e l'acqua della cascata per colpa del vento arrivava a distanza bagnandoci tutti.  Il salto di 60 metri è uno dei più alti e volendo si può salire una scala che porta sulla sommità per ammirarla dall'alto.
Il suo nome significa la cascata del bosco e pensate che un tempo questa era una scogliera mentre ora il mare è ben lontano.

Skógafoss
La cascata Skógafoss 

La mia cascata preferita è la Seljalandsfoss, seppure abbia una portata d'acqua minima, perché offre una visuale inusuale della caduta d'acqua di 60 metri grazie ad un passaggio che consente di andare dietro ad essa. Cosa che mi ha reso tanto felice come una bimba e poi finalmente era una giornata di sole!!


Seljalandsfoss
La Seljalandsfoss

Si trova vicino a Skógar ed il suo nome significa cascata liquida. 

Skógar
La cascata Skógar 

Ad un centinaio di metri si trova la cascata Gljúfrabúi che rimane parzialmente nascosta da un canyon dentro al quale si può entrare.

Gljúfrabúi
La Gljúfrabúi nascosta dal canyon

L'Islanda è una terra di ghiaccio e fuoco ma anche di tanta acqua!!

8 commenti:

  1. Stefania io mi inchino davanti a questo capolavoro! Uno spettacolo della natura, un itinerario tra le cascate islandesi che mi salvo, perché quando farò questo viaggio non voglio perderne una!
    Sono d'accordo sulla scelta della tua preferita, sai? Anche io sogno di ammirare dall'interno quella discesa perenne di acqua!
    Un bacio a presto,
    Claudia B.

    RispondiElimina
  2. Praticamente leggevo,guardavo la foto e pensavo: ok questa è la mia preferita! Poi mi sono resa conto che l ho pensato d tutte,una volta terminato l'articolo! :-) le cascate per me son strafiche!!! E sì,peccato per il tempo...ma in realtà a me hanno fatto sognare anche senza il sole!Meravigliose! E bellissimo questo itinerario alla scoperta delle cascate islandesi!

    RispondiElimina
  3. Nooo ma che bellezza!! Sapevo che in Islanda ci fossero tante cascate, ma non mi aspettavano che ce ne fossero tante di così belle e maestose! Credo che la mia preferita sia quella dentro al canyon, meno maestosa ma più particolare. Davvero un bel post, Stefania! :)

    RispondiElimina
  4. Sono una più bella dell'altra Stefania. Che bell'itinerario. Difficile scegliere la preferita. Dovrei vederle dal vivo... 😉

    RispondiElimina
  5. Non saprei quale scegliere, una più bella dell'altra!
    Mi salvo il tuo articolo, chissà che prima o poi riesca ad andarci anch'io!

    RispondiElimina
  6. Wow, bellissime queste cascate! Mettono quasi paura per la loro potenza! :-)

    RispondiElimina
  7. Wow che spettacolo!!! Bellissime anche se quella che mi affascina di più è la tua preferita, sarà per i tanti film d'avventura visti dove c'era sempre un passaggio dietro una cascata. Deve essere qualcosa di magico!!! Che bell'itinerario che avete fatto!!! Carmen

    RispondiElimina
  8. Wauuuuu queste cascate sono pazzesche!
    Sarà che io ritengo le cascate meravigliose, visto che ne ho una proprio di fronte a casa, ma queste creano una bellissima atmosfera.

    RispondiElimina