28 gennaio 2016

Alla ricerca dei puffin a Vik in Islanda

Una tappa del mio #islandaontheroad è stata la zona attorno a Vik, la terza città islandese per grandezza dove sono andata proprio per vedere i puffin, le pulcinella di mare, che non ero riuscita ad avvistare nei fiordi orientali.
Avete presente quegli uccelli bianchi e neri dal grosso becco che hanno un'aria tanto simpatica che viene voglia di coccolarli... ebbene dopo tanta ricerca finalmente li abbiamo incontrati!

In Islanda il concetto di città è relativo perché tolta la capitale le altre sono poco più che centri abitati di medie dimensioni secondo i nostri standard.

Alla ricerca dei puffin a Vik in Islanda



Cosa vedere a Vik: spiagge, scogliere e puffin


Vik è famosa per la sua spiaggia nera di sabbia vulcanica e visto che quel giorno il tempo non era dei migliori il cielo grigio, l'alta scogliera e i faraglioni creavano un effetto monocromatico mitigato in parte dalla fioritura dei lupinus nootkatensis.


Vik
Fioritura estiva a Vik

Questi fiori importati dall'Alaska negli anni '40 per le loro capacità di fertilizzare il suolo si sono adattati così bene che praticamente ovunque si possono vedere immense distese di fiori dai colori che vanno dal blu al lilla. Per l'ecosistema islandese rappresentano un pericolo perché stanno soppiantando le specie autoctone ma sono così belli durante la fioritura!

Spiaggia nera di Vik in Islanda
La spiaggia nera di Vik

Il primo tentativo di vedere da vicino i puffin è fallito perché dalla spiaggia di Vik si poteva vederne solo qualcuno placidamente adagiato sulle onde a un centinaio di metri dalla riva.

Così ripresa l'auto siamo andati verso la spiaggia di Reynisfjara che praticamente è dall'altra parte del promontorio. Dal parcheggio andando verso est s'incontrano le colonne basaltiche di Hálsanefshellir che formano una specie di grotta molto fotografata per la sua particolarità.

colonne basaltiche Hálsanefshellir a Vik
Le colonne basaltiche

Molti si fermano qui ma andando avanti, proprio di fronte ai faraglioni Reynisdrangar, s'incominciano a fare curiosi incontri.
Ecco una foca nuotare a pelo d'acqua... ma anche aspettando un po' non si è avvicinata alla riva!

foca nel mare di Vik in Islanda

Più avanti sull'alta scogliera si trovano i nidi dei puffin ma così in alto che solo con una buona fotocamera si riescono a fare loro fotografie. Grazie ai miei compagni di viaggio ho potuto con calma ammirare le foto che li ritraggono con loro musetto simpatico.

puffin a Vik in islanda

Altra tappa per andare alla ricerca delle pulcinella di mare è il promontorio di Dyrhólaey con le sue alte scogliere abitate proprio dai graziosi uccellini. Mi raccomando di non avvicinarsi troppo per non dare loro fastidio! Ci sono cartelli che vietano di andare sulla scogliera ma ho visto che tanti non lo rispettano.

promontorio di Dyrhólaey a Vik
Il promontorio di Dyrhólaey

Qui ci si può sedere e guardarli volteggiare in cielo e poi scendere sulla scogliera tra i ciuffi d'erba con ancora i pesciolini nel loro becco!

Nessun commento:

Lascia un commento

Prima di commentare di invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.