sabato 4 giugno 2016

Modena: Cattedrale, Torre Civica e Piazza Grande

Modena è uno dei siti Patrimonio dell'Umanità UNESCO dal 1997 in quanto il complesso dei suoi monumenti testimonia le tradizioni culturali del XII secolo.

Precisamente viene premiata la bellezza della Cattedrale nata dalla collaborazione dell'architetto Lanfranco e dello scultore Wiligelmo  che collaborò anche alla realizzazione della facciata.

cattedrale Modena
La facciata della cattedrale

La chiesa ha diversi accessi anche se il principale è quello sulla Piazza del Duomo ma arrivando nella centrale Piazza Grande si può ammirare tutto il complesso monumentale del quale proprio la cattedrale in stile romanico, voluta da Matilde di Canossa, è l'elemento predominante.

Come non si può rimanere affascinati dalla bellezza della sua architettura e della maestosa Porta Regia posta sul lato destro, nonostante sia di epoca successiva ben si adatta al resto della costruzione con il marmo rosa che contrasta col biancore del resto dell'edificio religioso.

cattedrale Modena
Il lato verso Piazza Grande con la Porta dei Leoni

Sulla facciata si possono ammirare i bassorilievi di Wiligelmo mentre all'interno si rimane incantati nel vedere il pontile Campionese sorretto da colonne che fu realizzato in epoca successiva da Anselmo da Campione e dalla sua scuola.

cattedrale Modena
Il Pontile Campionese

La Torre Civica, nota col nome di Ghirlandina, a pianta rettangolare svetta accanto alla cattedrale ed è il simbolo della città.
I primi cinque piani sono quelli originali costruiti nel 1179 mentre successivamente è stata innalzata adattandola anche allo stile gotico predominante in quei tempi.
Salendo si può godere di un bel panorama su Modena e nel contempo ammirare la Sala dei Torresani con diversi capitelli scolpiti.

cattedrale Modena

Tutta Piazza Grande nel suo insieme è bellissima e vi si possono trovare tanti elementi che ricordano la storia della città.
La Preda Ringadora, un grande blocco di marmo, mi ha incuriosito ed ho intuito che potesse essere usata come palco. Aveva però altre funzioni non certo belle come luogo di esecuzione di condanne o di esposizione di cadaveri o come pietra del disonore per i debitori insolventi.


Modena
Preda ringadora ed abside della cattedrale

Su un lato della piazza si trova il Palazzo Comunale con un bel porticato sul davanti. Nato dall'unione di diversi edifici medievali è caratterizzato da una torre, chiamata Torre Mozza, dall'aspetto tozzo. All'angolo è posta la statua della Bonissima che risale al medioevo e che è legata ad una leggenda su una nobildonna generosa coi poveri. Anche se ho letto che probabilmente è il simbolo della Buona Stima nelle compravendite visto che in basso un tempo vi erano incise le unità di misura.

palazzo comunale Modena
Palazzo comunale in Piazza Grande

In un paio d'ore si possono visitare questi stupendi monumenti che arricchiscono il patrimonio culturale italiano.

Nessun commento:

Lascia un commento