26 novembre 2020

Le opere dello Stedelijk museum

Lo Stedelijk Museum si trova nella piazza dei musei di Amsterdam proprio accanto al Van Gogh Museum.

In questo grande spazio espositivo si possono ammirare tantissime opere d'arte che vanno dal 1880 ai giorni nostri, non solo dipinti ma oggetti di design e installazioni perché l'arte negli anni si è evoluta in molteplici forme.

Ogni cosa può diventare un capolavoro.

Lo Stedelijk museum di Amsterdam


Lo Stedelijk Museum di Amsterdam

Il museo è ospitato nell'edificio in stile neorinascimentale in mattoni rossi del 1895 progettato dall'architetto Adriaan Willem Weismann. Nel 2012 ha riaperto le porte dopo che lo studio di architetti Benthem Crouwel ha rimodernato gli spazi e ampliato l'edificio originario per creare nuovi ambienti grandi e luminosi.

La grande zona d'entrata, che si affaccia sulla Museumplein, unisce il nuovo e il vecchio edificio. Dalla hall con tutte le pareti in vetro si possono seguire i diversi percorsi di visita per ammirare opere della collezione permanente e quelle delle varie esposizioni che si susseguono nell'arco dell'anno.

Questa nuova ala del museo viene definita vasca da bagno per la sua forma e il colore del materiale con cui è realizzata, ilTwaron, che è più resistente dell'acciaio.

Entrata dello Stedelijk museum di Amsterdam

La visita inizia al piano interrato dove sono esposte le opere della Stedelijk Base, la mostra permanente che fa vedere come le forme artistiche si siano evolute dal 1880 agli anni '80.

Prima di iniziare la visita mi sono divertita a riflettermi negli specchi deformanti che rendono alti e magri, bassi o invertono il sotto col sopra.

specchi deformanti allo stedelijk museum

Non c'è un percorso stabilito e si può girare liberamente per osservare le opere, separate da pannelli bianchi, che appartengono a diversi movimenti artistici e gli oggetti di design.

Lo Stedelijk museum offre gratuitamente audioguide ai visitatori ed è possibile ascoltare le spiegazioni di tantissime opere anche dal loro sito, direttamente sullo smartphone. Consiglio vivamente di sentire le spiegazioni per recepire le correlazioni tra le diverse opere d'arte e per comprendere il significato di molte, altrimenti si perderebbe il senso della visita.

A me sono piaciute tantissimo le opere di artisti molto conosciuti come Picasso, Mondrian, Chagall ma anche di altri che non avevo mai sentito nominare.

Nel mio viaggio ad Amsterdam ho visitato diversi musei perché mi piace l'arte e cerco di vedere quelli più importanti e che ospitano capolavori, come avevo fatto a Madrid nei tre giorni di vacanza.

Donna nuda davanti al giardino di Picasso
Donna nuda davanti al giardino

Questi artisti che ho citato sono accomunati dall'essersi trasferiti a Parigi per affinare la loro arte. Nel museo possiamo vedere Femme assise au chapeau en forme de poisson di Pablo Picasso e Donna nuda davanti al giardino la cui figura risulta sproporzionata rispetto all'amaca ma si riconosce la grandiosità di questo artista.

Altre belle opere presenti allo Stedelijk sono Le violoniste e Couple amoureux di Marc Chagall e alcuni dipinti di Piet Mondrian con riquadri coi colori primari. Queste opere mi sono piaciute tantissimo per la loro semplicità che non riesco a trovare in opere di artisti più moderni.

composizioni di piet mondrian

Uno degli artisti che ho apprezzato è Karel Appel che proprio per lo Stedelijk Museum ha realizzato l'opera Mens en dieren (Uomini e animali) nel 1949. L'artista olandese sperimentò molte tecniche e si può collocare tra gli espressionisti per l'uso di colori vivaci. Il grande dipinto è all'apparenza ingenuo e semplice ma proprio per questo l'ho trovato molto bello e allegro.


mens en dieren di karel appel
Mens en dieren

Sono stata molto incuriosita da un'installazione tutta bianca di un'artista giapponese, Yayoi Kusama, che senza la spiegazione sarebbe apparsa bizzarra. Aggregation: One Thousand Boats Show raffigura un'imbarcazione formata da organi genitali maschili e vuole rappresentare la difficoltà di parlare della propria sessualità in famiglia.

Aggregation: One Thousand Boats Show di Kusama

Affascinante anche il percorso tra le opere dell'arte cinetica che si sviluppano in diverse dimensioni come quella di Lee Bontecou realizzata con diversi elementi come tela, acciaio, cuoio e filo di rame. Sembra un buco nero che attrae al suo interno chi la osserva.

Scultura Untitled di Lee Bontecou
Untitled

Altre opere rendono ancor più l'idea di oggetti in movimento visto che utilizzano tutte le dimensioni e sembrano protendersi verso di noi uscendo dalla loro base di appoggio.

arte cinetica allo stedelijk museum

Sulle scale del secondo piano si vedeun'installazione di Barbara Kruger, davvero spettacolare e scenografica, che ricopre gli scalini e le pareti con frasi d'effetto. Le scritte sono di varie dimensioni e di colori differenti.

Installazione di Barbara Kruger

La visita continua nella Stedelijk Base 2 dove sono esposte opere che vanno dagli anni '80 ai giorni nostri.

Alcune opere sono belle ma la maggior parte di quelle che si trovano in questa sezione del museo non hanno riscontrato il mio interesse come quelle di Jeff Koons o di Damien Hirst. Non riesco proprio ad apprezzare il postmodernismo.

Una delle poche opere che hanno attirato la mia attenzione è stata Painting, Smoking, Eating di Philip Guston, un'autobiografia che in maniera grottesca mostra il lato tragico della vita dell'artista fatta di eccesso di cibo e di sigarette.

Painting, Smoking, Eating di Philip Guston
Painting, Smoking, Eating

Nell'ala nuova del museo si tengono le esposizioni temporanee. Durante la mia visita era in corso quella sugli oggetti d'arredo tipici olandesi con mobili, divani e sedie di diversi materiali che sono veri e propri oggetti di design.

La durata della visita al museo Stedelijk è soggettiva, dipende da quanto si è interessati alle singole opere e alle esposizioni temporanee.

Seguono l'audioguida il tempo di visita è di circa un'ora e mezza solo per le collezioni permanenti.


Biglietti e orari del museo Stedelijk

Il museo Stedelijk è aperto tutto l'anno dalle 10 alle 18. Nelle giornate del 25 dicembre e del 1 gennaio apre dalle 12 alle 18.

Il biglietto costa 18,5 € per gli adulti e 10 € per gli studenti. L'entrata è gratuita sino ai 18 anni e per possessori di alcune carte museo come Holland Pass, Amsterdam Pass e Museumkaart, in ogni caso occorre fare la prenotazione dell'orario di entrata sul sito ufficiale.

Deux entourages di Kandinsky
Deux entourages di Kandinsky

Come arrivare allo Stedelijk museum

Il museo Stedelijk si può raggiungere dalla stazione centrale di Amsterdam coi tram numero 2 e numero 12, scendendo alla fermata di Van Baerlestraat, oppure col tram numero 11 scendendo a Leidseplein e poi prendendo i tram 2, 5 oppure 12.

Dalla piazza centrale Dam si arriva nel quartiere dei musei con una passeggiata di una ventina di minuti cogliendo l'occasione per passare nella zona dei canali più belli di Amsterdam.

Ringrazio lo Stedelijk Museum per l'entrata gratuita alle collezioni.

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.