giovedì 19 ottobre 2017

Dove dormire in Namibia

Quando ho iniziato a pensare ad un itinerario di viaggio in Namibia ho capito che era bene prenotare per tempo le strutture nelle quali alloggiare perché in alcune zone ce ne sono veramente poche.

Io ed il mio compagno abbiamo preferito noleggiare un SUV 2x4 e dormire in lodge e guesthouse piuttosto che optare per la tenda in campeggio perché dopo aver viaggiato su strade sconnesse la sera amiamo le comodità.

Facendo questa scelta si deve considerare che gli alloggi sono parecchio costosi perciò se si vuole viaggiare low cost si può sempre scegliere la tenda e così risulta più facile trovare spazio nei campeggi vicini ai luoghi turistici più visitati.

Dove dormire in Namibia
La piscina del Canyon Village


I miei alloggi in Namibia


Con la mappa sotto mano ho fatto il mio itinerario di viaggio che poi ho modificato leggermente perché ho preferito visitare altre cose piuttosto che la zona del Brandeberg.
La scelta è stata dettata dal fatto che volevo dormire in alloggi lungo il percorso senza fare deviazioni inutili di chilometri.

Nelle grandi città i prezzi sono abbastanza contenuti mentre nelle zone sperdute sono alti perché gli alloggi sono pensati per dare comfort ai viaggiatori ed a volte sono l'unica opzione possibile.

Dove dormire a Mariental


Nel lussuoso Lapa Lange Game Lodge ho dormito in una villa grazie all'upgrade che mi hanno fatto ed è una struttura che straconsiglio.
Location: a 35 chilometri da Mariental in una riserva privata con pozza d'acqua dove si vedono gli animali bere
Villa: spaziosa e dotata di ogni comfort (165 euro camera doppia con colazione)
WI-FI: ottima ricezione
Colazione: salato e dolce, frutta
Ristorante: cena a buffet ma non c'è molta scelta (15 euro a persona escluse le bevande)
Attività: si può partecipare a game drive in mattinata e nel pomeriggio
Qualità/prezzo: 9.1

La Spa del Lapa Lange Game Lodge

Dove dormire a Keetmanshoop


Mi sono trovata benissimo nella Quiver Inn Guesthouse che si trova in centro della cittadina dove si trova anche un fornitissimo supermercato. La struttura è in perfette condizioni e recintata per la sicurezza degli ospiti. 
Location: in centro, edificio recintato con cancello dotato di telecomando
Camera con kitchenette: grande, pulita e confortevole (53 euro con colazione)
WI-FI: ottimo segnale
Colazione: servita al tavolo comprende dolce e salato
Qualità/prezzo: 10

l'esterno della quiver inn guesthouse

Dove dormire al Fish River Canyon


Non ci sono città in questa zona e le strutture ricettive sono poche.
Il Gondwana Canyon Village è perfettamente inserito nella natura
Location: attorno all'edificio centrale si trovano gli chalet che hanno due alloggi ciascuno
Camere: spaziose e con terrazzino davanti, bagno essenziale (142 euro con colazione)
WI-FI: segnale discreto solo nell'edificio principale
Colazione: varia di dolce e salato
Ristorante: ottima e varia cena a buffet (20 euro a persona escluse le bevande)
Attività: è possibile prenotare la visita al Fish River Canyon e fare passeggiate attorno
Qualità/prezzo: 9

Camera del Gondwana Canyon Village

Dove dormire ad Aus


Nella cittadina è possibile trovare diverse strutture tra le quali il Bahnhof Hotel proprio in centro.
Location: l'albergo si sviluppa su un piano ed ha un parcheggio privato recintato e custodito
Camera: ben tenuta, begli arredi (103 euro con colazione)
WI-FI: segnale discreto
Colazione: dolce e salato
Ristorante: viene assegnato un tavolo ad ogni camera nella sala interna o sulla terrazza. Il menù comprende varie specialità principalmente a base di carne. Dopo cena il personale canta nella loro lingua canzoni tipiche (25 euro a persona comprese le bevande)
Qualità/prezzo: 8.2

Camera Bahnhof hotel Aus

Dove dormire a Sesriem


Purtroppo in questa zona non ho trovato alloggi disponibili tranne alcuni decisamente troppo costosi oppure troppo distanti perciò mi sono fermata a dormire al Betta Camping.
Location: campeggio in mezzo al nulla. Ci sono solo il distributore di benzina ed il piccolo negozio che vende pochi alimenti.
Chalet: grande ma spartano, senza porta nel bagno. L'acqua viene scaldata da una caldaia a legna dietro lo chalet. Ogni chalet ha un terrazzo privato dove c'è il lavandino. Vengono forniti un fornello a gas e tutto l'occorrente per cucinarsi qualcosa. La sera alle 9 viene tolta la corrente elettrica e mancano prese in camera. (47 euro)
WI-FI: assente come il segnale telefonico
Colazione non provata
Qualità/prezzo: 6.5


Chalet del Betta Camping


Dove dormire a Solitaire


Ho trascorso una notte al Solitaire Lodge in questa località dove ci sono solo l'albergo, il bar/ristorante, il distributore e la famosa pasticceria.
Location: mi è piaciuto tanto questo posto così caratteristico. Molto bella la piscina attorniata da aiuole con piante grasse.
Camera: ho alloggiato in uno spazioso appartamento dagli arredi datati e con un bagno semplice senza superfici d'appoggio (116 euro con colazione)
WI-FI: presente solo nella zona ristorante
Colazione: dolce e salato
Ristorante: buffet con molta varietà e con dolci (17 euro a persona comprese le bevande) si paga direttamente in sala
Qualità/prezzo: 8.2

Area esterna del Solitaire Lodge

Dove dormire a Swakopmund


Per due notti ho soggiornato alla Kali Guesthouse a Swakopmund dove c'è un'ampia scelta di alberghi e b&b a prezzi decisamente inferiori a quelli in altre zone.
Location: si trova in un tranquillo quartiere periferico a poca distanza dall'oceano
Camera: piccola, arredi nuovi ed essenziali (51 euro a notte con colazione)
WI-FI: discreta ricezione
Colazione: salata e dolce ma manca la marmellata
Qualità/prezzo: 8.2

Kali Guesthouse

Dove dormire ad Omaruru


Cercando un alloggio lungo la strada verso l'Etosha ho optato per il Kashana che è una struttura abbastanza grande con un bel giardino.
Location: in una piccola cittadina tranquilla
Camera: mi è stato dato un appartamento molto grande con arredi datati e spazioso bagno ma senza superfici di appoggio. Parcheggio privato davanti alla camera (114 euro a mezza pensione)
WI-FI: segnale solo nella zona ristorante
Colazione: salato e dolce ma poco varia
Ristorante: menù con discrete opzioni e porzioni molto abbondanti
Qualità/prezzo: 7.2


Camera del Kashana ad Omaruru


Dove dormire vicino all'Etosha


Ho optato per il Gondwana Etosha Safari Camp che si trova a pochi chilometri dall'Andersson Gate.
Location: graziosa struttura molto accogliente costruita nel rispetto dell'ambiente lasciando intatta la vegetazione che cresce sulla collina
Chalet: arredi nuovi e bagno bellissimo con la doccia fatta a forma di elefante. All'esterno c'è un terrazzino che consente di godere della vista dalla collina (116 con colazione)

il bagno dello chalet all'Etosha Safari Camp

WI-FI: segnale solo nelle zone comuni ma è impossibile connettersi
Colazione: dolce e salato e molto varia
Ristorante: cena a buffet con antipasti, zuppe, secondi e dolci (19 euro a persona escluse le bevande)
Attività: possibilità di partecipare ai game drive all'Etosha (solo mattina, solo pomeriggio, intera giornata)
Qualità/prezzo: 8.8

Dove dormire all'Etosha


All'interno del parco nazionale dell'Etosha si alloggia in strutture che vanno prenotate dal sito ufficiale. Si richiede la disponibilità e si ha la conferma della prenotazione solo dopo il pagamento che può essere fatto a mezzo bonifico seguendo le istruzioni che vengono fornite.
Io ho dormito ad Halali il camp situato nella zona centrale del parco.
Location: dormire all'interno del parco consente di avvicinarsi alle pozze e vedere gli animali di notte. Io in questa occasione ho potuto vedere due rinoceronti, alcuni elefanti e le iene.
Chalet: grande ma piuttosto spartano e senza aria condizionata (143 euro con colazione)
WI-FI. assente e scarsa ricezione del cellulare
Colazione: dolce e salato ma poca scelta
Ristorante: a buffet nei tavoli assegnati. Discreta scelta ma soprattutto a base di cacciagione con carne grigliata al momento, non mancano le verdure (16 euro a persona comprese le bevande)
Qualità/prezzo: 9 tenuto conto della location altrimenti 7.7

Camera ad Halali

Dove dormire a Tsumeb


Uscendo nel tardo pomeriggio dal parco ho optato per alloggiare al Minen Hotel nella cittadina di Tsumeb considerata poco sicura.
Location: l'albergo è molto moderno e frequentato da una clientela varia, compreso giocatori di golf. L'hotel ha un guardiano ed è circondato da un muro di cinta con filo elettrificato. Il parcheggio è davanti all'albergo. Molte zanzare forse perché irrigano il giardino.
Camera: molto spaziosa con vista piscina o giardino interno. Arredi un po' datati e bagno con vasca. C'è un terrazzino interno privato. (80 euro compresa la colazione) 
WI-FI: buon segnale
Colazione: molto varia
Ristorante: menù abbastanza vario e con portate abbondanti (24 euro a persona comprese le bevande)
Qualità/prezzo: 8.6

Piscina del Minen Hotel

Dove dormire a Windhoek


Per la verità dovevo dormire in un'altra località poi quel giorno abbiamo deciso di arrivare nella capitale scegliendo l'Uhland hotel.
Location: l'albergo si trova in un tranquillo quartiere in centro città ed è fornito di un parcheggio privato. Nella bella stagione si può utilizzare la piscina.
Camera: abbastanza grande ma con arredi datati, bagno piccolo, grande terrazzo. (60 euro con colazione)
WI-FI: ottimo segnale
Colazione: discreta scelta di dolce e salato
Ristorante: menù poco vario a base di piatti veloci: zuppe, sandwich, patate fritte (9 euro a persona)
Qualità/prezzo: 7.6

Camera Uhland Pension Windhoek

Consigli sulla prenotazione degli alloggi in Namibia


Una volta stabilito l'itinerario e prenotati i biglietti aerei consiglio di procedere alla prenotazione degli alloggi che utilizzando siti come booking o hotels.com spesso si possono disdire se si cambia idea. Ho notato però che si poteva modificare la prenotazione entro breve tempo e non uno-due giorni prima dell'arrivo come in altri Paesi. Un elenco dei lodge e dei camping si può trovare anche sul sito namibiano The Cardboard Box.
Io quasi sempre ho preferito optare per il pagamento immediato perché sul posto pagando con la carta di credito si deve aggiungere la commissione per il cambio valuta e poi a distanza di mesi non si sa se il cambio diventi a nostro favore oppure no.

Consiglio anche di portare l'asciugacapelli perché l'ho trovato in poche strutture. Nelle camere spesso le prese sono poche e quasi sempre sono adatte alle nostre spine. L'adattatore per le prese namibiane mi è servito solo una volta.

2 commenti:

  1. Tutti consigli validi (E abbiamo dormito anche negli stessi alberghi). Io in tenda mi sono trovato bene ma l'ho alternata ad altri alberghi e lodge. La cosa che mi ha un po' sorpreso è che la cancellazione gratuita delle prenotazioni non fosse praticamente mai possibile se non con molti mesi di anticipo. Un saluto!

    RispondiElimina
  2. Direi che avete fatto bene a concedervi del riposo in dei letti comodi, dopo tante ore alla guida. Alcune di queste strutture son davvero belle e non costano nemmeno esageratamente ☺️

    RispondiElimina