martedì 4 aprile 2017

Escursione alla Valle delle farfalle a Rodi

Come mia abitudine prima di partire per ogni viaggio mi documento su cosa c'è da fare e da vedere e la Valle delle farfalle è entrata subito nella mia lista delle cose imperdibili di Rodi.
La mia amica che aveva lavorato sull'isola come guida turistica qualche tempo fa me l'aveva sconsigliata dicendomi che lei ne aveva viste davvero poche ma io sono testarda ed ho voluto andare.

Così dopo aver passato la mattinata nell'incantevole Anthony Quinn Bay abbiamo iniziato la nostra escursione dirigendosi verso Petaloudes sostando nel primo parcheggio incontrato.

Escursione alla valle delle farfalle a Rodi


La visita alla Valle delle farfalle


Raggiunto l'ingresso invece di scendere e visitare il museo di storia naturale abbiamo preferito risalire la stretta vallata dove abbiamo subito incontrato un bel laghetto ma nessuna farfalla e memore delle parole della mia amica mi ero scoraggiata 😒

Il sentiero segue il ruscello e si è circondati dagli alberi Liquidambar orientalis noto anche col nome Oriental sweet gum che col loro odore attraggono le farfalle.

Grazie ai pannelli esplicativi situati all'ingresso ho appreso il ciclo vitale di questi bei lepidotteri colorati che dopo la fecondazione migrano altrove, verso zone meno umide per depositare le uova. Nella valle , lunga circa un chilometro e mezzo, rimangono solo le farfalle che non hanno più le energie per migrare e che sono giunte al termine del ciclo vitale.
Perciò tra maggio e settembre, il mese che sono andata io, se ne vedono moltissime.
Arrivata in una zona pianeggiante ho visto le prime farfalle poggiate sui tronchi degli alberi, poi altre sui sassi, sui muri... praticamente ovunque c'erano farfalle!
Non potevo credere ai miei occhi 😍😍

Ci sono anche punti di osservazione ma non servono perché dal sentiero si vedono migliaia di farfalle del genere Panaxia quadripunctaria che quando sono poggiate a terra mostrano le ali bianche e nere. Quando volano invece si vede la parte inferiore delle ali che è di colore rosso ed è costellata di puntini neri. Ho fatto tante fotografie e pure video ma quelle che ritraggono le farfalline in volo sono tutte sfocate 😞

farfalle poggiate sul tronco nella valle delle farfalle
Tronco di un albero ricoperto di farfalle

Ad un certo punto ho visto un gruppetto di persone che fissava qualcosa sulle rocce in alto ed ho visto un rettile simile ad una grossa lucertola che si avventava sulle farfalle poggiate sulla parete, probabilmente per mangiarle.
Il rettile penso che sia il Laudakia stellio che poi ho nuovamente incontrato nelle rovine di Kamiros e fotografato da vicino.
Nella valle ho visto anche diverse caprette un po' più scostate dal sentiero ma ormai mi ero abituata alla loro presenza in ogni parte dell'isola, assieme ai gatti penso siano gli animali più diffusi a Rodi!

Proseguendo lungo il sentiero che risale la stretta e fresca valle delle farfalle s'incontra un piccola cascata e poi una strada sterrata superata la quale volendo si prosegue in mezzo ai pini per giungere al monastero di Kalopetra.

Io ho preferito scendere nuovamente e fermarmi con l'auto a visitare il monastero visto che si trova lungo la strada per Faliraki.

cascata nella Valle delle farfalle

Il monastero di Kalopetra a Rodi


Il monastero di Kalopetra, che significa buona pietra, è stato costruito nel 1780 sulle rovine di uno preesistente del XIII secolo ed è simile ad altri che si incontrano sull'isola.
La facciata dipinta di bianco è molto semplice e lineare ed all'interno ci sono diversi dipinti ed un coro ligneo molto bello.
Il soffitto azzurro con le stelline bianche sembra riprodurre la volta celeste ed è la cosa che ho maggiormente apprezzato di questo luogo religioso.

monastero di kalopetra
L'interno del monastero

La piazza davanti al monastero è molto carina e dal belvedere si gode di un ben panorama sulla costa.

monastero kalopetra


Informazioni pratiche per la visita alla Valle delle farfalle


La valle è visitabile tutti i giorni dalle 8 alle 16 ed il biglietto d'ingresso costa 3 euro a persona.
Petaloudes dista 26 chilometri da Rodi e si raggiunge percorrendo la strada costiera che passa da Ialyssos sino a Kato Kalamonas e poi proseguendo verso l'interno per 5 chilometri. Da Faliraki si percorre la strada che porta a Kalyethies e Psinthos per un totale di circa 20 chilometri.

8 commenti:

  1. Stefania mi hai fatta sognare! A volte serve anche essere testardi e non ascoltare i consigli...pensa solo se tu non fossi andata, che spettacolo ti saresti persa! La location è già di per sé un paradiso, immagino l'emozione di trovarsi circondati da gruppi di farfalle variopinte, che magia possa essere :-)
    Bacioni,
    Claudia B.

    RispondiElimina
  2. Hai fatto bene a non lasciarti demoralizzare dai consigli della tua amica! Non sono mai stata a Rodi ma questa Valle ispira molto anche a me!

    RispondiElimina
  3. Ho gli occhi a cuore!!!! Wow!adoro le farfalle e credo sia una super esperienza quella cje hai fatto!in mezzo alla natura fra caprette lucertole e farfalle! Ci sono momenti in cui è difficile tirare fuori delle belle foto,o perche i soggetti si muovono o perche troppo lontani..ma a una certa sai cosa dico??? Chissene! ;-) quello che hao raccontato mi ha fatto venire una super voglia di vedere sto posto..anzi visto che c'è una foto solo delle farfalle sono ancora piu curiosa!

    RispondiElimina
  4. Ci sono momenti e luoghi che bisogna cercare di fotografare nella propria mente e custodire fortemente!!! Tanti tanti amici mi hanno consigliato di fare un viaggio a Rodi...e non mancherà in futuro. E sicuramente terrò a mente questo tuo post per ricordarmi il periodo giusto per visitare la Valle delle Farfalle ;-) Carmen

    RispondiElimina
  5. Ci siamo stati anche noi! fantastico posto!

    RispondiElimina
  6. Ed io che pensavo a Rodi solo per rovibe greche e mare bellissimo. Questo posto è un sogno e un bellissimo regalo della natura! Ottima scelta visitarlo!

    RispondiElimina
  7. Che bello!!! Non lo conoscevo... sempre bene tenere in mente in consigli di quando visitare un determinato posto! ;

    RispondiElimina
  8. Mai stata in Grecia, ho letto con curiosità!
    Mai affidarsi ai pareri, per quanto autorevoli, almeno non del tutto, perché viaggiare è anche istinto e nessuno ci conosce meglio di noi stessi <3

    RispondiElimina