giovedì 30 marzo 2017

Cosa vedere a Lima in un giorno

Lima è quasi sempre la città di arrivo per i turisti che provengono dall'Europa ma spesso è snobbata visto che si preferisce andare alla scoperta di altre zone del Perù.

Avendo un solo giorno a disposizione si possono visitare il centro storico ed alcuni musei per farsi un'idea di cosa si vedrà in questo meraviglioso Paese.

Io sono arrivata di prima mattina ed ho avuto tempo per visitare soltanto i musei mentre il giorno precedente il volo di ritorno ho visitato per un paio d'ore il centro cittadino.

Plaza Mayor Lima
Plaza Mayor


Cosa vedere a Lima


Lima è una città molto grande ed arrivando dall'aeroporto si attraversano zone periferiche molto trafficate anche di prima mattina venendo a contatto subito con la realtà più povera del Paese vedendo ad ogni semaforo molti venditori, soprattutto di cibo e bevande.
La città è avvolta da una nebbia chiamata garúa che rende il cielo grigio e fa sembrare tutto triste ed ancor più misero. 😒

Avendo solo un giorno a disposizione consiglio di visitare il centro storico che è entrato a far parte nel 1988 del Patrimonio dell'Umanità UNESCO per la bellezza dei suoi edifici che sono stati realizzati in tanti stili differenti che vanno dal neoclassico all'art nouveau ed allo stile coloniale. Purtroppo nel corso dei secoli è stata colpita da diversi terremoti ma ancora oggi si possono ammirare splendidi palazzi decorati da artigiani locali e stranieri. L'ho trovato davvero splendido. 😊

Fulcro del centro storico è Plaza Mayor, chiamata anche Plaza de Armas, che è circondata da edifici tinteggiati di giallo che sembrano tutti uguali nel loro stile coloniale e coi balconi in legno scuro. Sulla piazza si affaccia il bianco Palazzo del Governo fatto costruire da Pizarro nel 1535 per diventare la residenza del Viceré. 


Palazzo del Governo a Lima
Il Palazzo del Governo

Qui si erge anche la Cattedrale, nella quale però non sono potuta entrare, all'interno della quale c'è proprio la tomba del conquistador spagnolo.

Cattedrale di Lima
La Cattedrale

Attaccato ad essa c'è il Palazzo arcivescovile che presenta una bella facciata in stile barocco ed all'interno ospita una collezione di sculture e dipinti di epoca coloniale.

Palazzo Arcivescovile di Lima
Palazzo Arcivescovile

La piazza nel pomeriggio viene chiusa al traffico e diventa più vivibile, sarà che io amo girare nelle zone pedonali per poter girare con calma senza dovermi preoccupare delle auto!

Percorrendo la via Jiron de la Union si arriva nell'altra grande piazza centrale ovvero Plaza San Martin che fu costruita nel 1921 per festeggiare il centenario dell'indipendenza e per questo intitolata al libertador peruviano. In questa piazza domina il colore bianco del marmo usato per la costruzione degli edifici.

Plaza San Martin Lima
La statua che ritrae il libertador  José de San Martín

Sempre in centro si trova il Convento di San Francisco, costruito nel XVIII secolo, che comprende una chiesa con due torri campanarie ed un portale in pietra intagliato finemente. Oltre al cortile interno decorato con piastrelle sivigliane si possono visitare le catacombe che un tempo erano il cimitero della città.

Chiesa di San Francisco a Lima
La facciata della Chiesa di San Francisco

Dopo aver girato il centro si può prendere un taxi per farsi portare al Museo nazionale di Archeologia che si trova nei pressi di Plaza Bolivar nel distretto di Pueblo Libre. Qui si possono vedere reperti molto interessanti come la Stele di Raimondi o la Sala del Tawantinsuyo che illustra lo sviluppo delle civiltà peruviane. Io sono rimasta affascinata dalle ceramiche che raffigurano animali e figure antropomorfe.

Ceramiche nel museo archeologico di Lima
Ceramiche che raffigurano animali

Poco distante e perciò raggiungibile a piedi c'è il Museo Larco che ospita una collezione di manufatti, ceramiche, oggetti di arte erotica e tessuti di epoca precolombiana.
Anche questo è un museo molto interessante per conoscere le civiltà che hanno abitato nelle diverse zone del Perù. Il Museo è ospitato in un edificio circondato da bei giardini che lo rendono un luogo molto rilassante.

Cortile del Museo Larco
Il cortile interno

Se non si amano i musei si può in alternativa prendere uno dei bus che partono da Plaza Mayor e che portano a fare un giro turistico per la città raggiungendo il quartiere di Miraflores ed ammirando l'oceano dal Parque del Amor. Se si opta per uno di questi tour si hanno gli ingressi a molte attrazioni comprese nel prezzo.

Informazioni utili per la visita di Lima


Alla cattedrale si accede gratuitamente dalle 9 alle 17 dal lunedì al venerdì e dalle 10 alle 13 il sabato, negli stessi orari si può visitare il Palazzo Arcivescovile pagando 20 soles.
Il Convento di San Francisco è visitabile tutti i giorni dalle 9.30 alle 17.30 al costo di 10 soles.
Il museo di archeologia è aperto dalle 8.45 alle 16 ed il biglietto costa 10 soles.
Il museo Larco rimane aperto dalle 9 alle 22 pagando 30 soles.

Come muoversi a Lima


Avendo poco tempo per visitare la città è preferibile spostarsi in taxi. All'interno dell'aeroporto si trovano i desk di diverse compagnie che fanno le corse a prezzi prestabiliti. Per il centro costano circa 60 euro e si può pagare con carta di credito. Uscendo dai musei si trovano taxi per tornare in centro, calcolate che costano intorno ai 27 euro e che ci vuole almeno mezz'ora a causa del traffico.

Balcone in legno in Plaza Mayor a Lima
Balcone in legno in Plaza Mayor

I miei consigli per la visita di Lima


Prima di partire avevo letto che la città era pericolosa e che bisognava fare attenzione a non usare telefono o fotocamera per non rischiare scippi ma nulla di tutto ciò! Certo come in ogni altro luogo è necessario non essere sprovveduti ma il centro è molto tranquillo ma affollato visto che ci sono tanti negozi. Non mancano i ristoranti e gironzolando ho trovato un locale molto semplice frequentato da peruviani e dal menù a prezzi irrisori, se non ricordo male sui 12 euro per un piatto unico, molto abbondante, ed una Inca Cola. Visto che era l'ultima sera volevo assaporare ancora una volta questa bevanda locale.
Se si ha tempo si può andare al mercato artigianale che si trova vicino al Convento di Santo Domingo. Qui ci sono tantissimi negozi che vendono prodotti in pelle e tessili ed oggetti dell'artigianato locale. I prezzi sono simili a quelli di altre città ma sono riuscita a trovare un maglione in lana a pochissimo!

6 commenti:

  1. Eh lo sai cara Stefania quanto mi piacerebbe andare in Perù e visitarlo tutto...ogni volta che leggo un tuo post su questo luogo, sogno ad occhi aperti. Carmen.

    RispondiElimina
  2. Quante cose ci hai raccontato su Lima?! Mi piacerebbe visitare il Perù sono sicura che rimarrei affascinata :)

    RispondiElimina
  3. Ma quante cose ci sono da vedere a Lima. Davvero un luogo che vien voglia di visitare 😉

    RispondiElimina
  4. Lima mi ispira molto, spero di poterla visitare un giorno!

    RispondiElimina
  5. Non sono mai stata a Lima ma sarei molto curiosa di vederla. Nella mia visita in Peru' - ormai sono passati tanti anni, oddio mi sto facendo vecchia - ho avuto modo di perdermi nella foresta amazzonica e di visitare Cuzco, Arequipa e Ica. Quindi mi sa mi sa che dovro' tornare al piu' presto!

    RispondiElimina
  6. come sempre i tuoi post sono molto interessanti e dettagliati. Se mai andrò a Lima saprò cosa fare !

    RispondiElimina