giovedì 24 novembre 2016

Una meta speciale: Magic Town

Ospito nel mio blog un racconto di un viaggio che fa volare con la fantasia opera di Claudia Brunetti.

Oggi voglio parlarti di una meta di viaggio un po’ particolare di cui ho già parlato in altre occasioni ma per ricambiare Girovagando con Stefania che mi ospita e i suoi lettori ho deciso di essere più precisa (ci provo!) e dettagliata.
Vieni con me, ti porto a Magic Town, anzi nella mia Magic Town!

Scrivo “mia” perché ognuno di noi possiede la sua Magic Town, magari non lo sa, ma sicuramente la costruisce e la disfa nei suoi sogni notturni e in quelli ad occhi aperti e tutte le volte che sente dentro di sé il richiamo delle stelle e di un mondo dove tutto è possibile e come dovrebbe essere.
Partiamo?

magic town
@lartedifiorire

Documenti necessari: Per entrare a Magic Town è necessario prima di tutto fornirsi di uno speciale passaporto, il LasciaPassareSognatore, che viene rilasciato dagli Uffici dei Sogni della tua città. Non occorrono marche da bollo ma soltanto un’autocertificazione in cui dichiari di credere ancora (almeno un pochino) nei sogni. In genere questi Uffici sono poco frequentati ma ti consiglio di fare attenzione al periodo natalizio perché si formano delle code lunghissime di bambini davanti ai loro sportelli.

Dove si trova la nostra meta e come ci si arriva: Le sue coordinate geografiche cambiano in continuazione (spesso di notte) per cui ti consiglio di affidarti ad un TrasportaSognatore, speciale mezzo di trasporto che sa come muoversi ed è dotato di un navigatore costruito per trovare Magic Town. Io mi sono affidata ad una barchetta (piccina piccina) dotata di ruote gommate e di una vela a forma di cuore e mi sono sempre trovata bene. Il viaggio è sempre stato confortevole e breve (in genere due o tre secondi, al massimo un minuto ma dipende molto dal tuo stato emotivo).
Cosa visitare: Personalmente ti consiglio di girovagare liberamente alla scoperta di questa regione incantata o di prendere il suo speciale treno (non occorre biglietto) che, ad intervalli regali, si sposta da una parte all'altra.


magic town
@lartedifiorire


Nei miei innumerevoli viaggi ho visitato diverse frazioni di Magic Town: Poesia Libera (chiamata anche Rifugio dei Poeti), Funny Town, Summer Town, Flower Town, Space Town, Water Town e Dream Town, tutte caratterizzate da piccole casette colorate e strette una accanto all'altra. Passeggiando per i vicoli dai colori accesi puoi incontrare gli abitanti di questa città (hanno tutti un buffo cappello a cilindro) la cui unica attività è quella di raccogliere, aggiustare, ammassare, stendere, trasportare, coltivare, pescare grandi quantità di cuori e cuoricini (credo siano Sogni).

Forse la cosa più importante che devi sapere di Magic Town è questa: lì si prendono cura dei Sogni e dei Sognatori rifocillandoli, prestando cure e primo soccorso per chi si trova in difficoltà e fornendogli, se necessario, Sogni nuovi o rigenerando quelli usurati dalla vita di tutti i giorni.

Magic Town
@lartedifiorire


Vorrei raccontarti degli immensi campi di papaveri e girasoli che sbocciano ogni volta che sentono passare un Sognatore regalandogli semi da portare casa, delle Botteghe dove puoi acquistare ScacciaMangiaSogni o AnnunciaSogni in cambio di un sorriso, del mare che cambia colore quando lo guardi o delle strette stradine dove i colori sono uno accanto all'altro senza litigare ma non servirebbe perché questa è la mia Magic Town e la tua potrebbe essere diversa. 


L’unica cosa di cui sono assolutamente certa è che dopo essere stata a Magic Town non sarai più la stessa, che vorrai tornarci il più spesso possibile e il suo ricordo ti accompagnerà nella vita di tutti i giorni guidandoti come l’ago di una bussola che segna il nord.
Buon viaggio Sognatore/trice!

Claudia è una cercatrice di bellezza ed ha fatto dell'arte e della creatività la sua missione di vita. Disegna su carta, decora ciottoli di mare e produce oggetti perché non può farne a meno e perché chi li acquista possa ricordare che non è mai troppo tardi per tornare a fiorire, basta inseguire i propri sogni.

La potete trovare su L'Arte di Fiorire e su Instagram

Se volete dare il contributo alla mia rubrica consigli di viaggi potete contattarmi.

Nessun commento:

Lascia un commento